SMETTILA DI PENSARE IN TERMINI DI SUCCESSO O FALLIMENTO… NON ESISTONO OBIETTIVI

Leggi anche

—> CORRI, CORRI…. MA DOVE CORRI ???

….

–> QUI <– ci sono gli altri articoli di Zewale

(Articolo scritto da Zewale Rovesta)

Appena entriamo nella dimensione di successo e fallimento, riguardo un aspetto specifico della nostra esistenza, siamo “metaforicamente” nei guai, perché in realtà non esiste un successo come viene inteso nel senso comune del termine.

PER ESEMPIO, SE QUALCUNO VI CHIEDESSE SE AVETE AVUTO SUCCESSO COME ESSERE UMANO, VI SEMBREREBBE UNA DOMANDA UN PO’ STRANA…

Pensereste: “Sono un essere umano. Potrei avere successo nella mia professione o in qualcos’altro, ma non mi sono mai veramente chiesto se sono un essere umano di successo. VIVO E BASTA. Mi sveglio la mattina, apro gli occhi e vivo. NON HO APERTO GLI OCCHI CON SUCCESSO STAMATTINA, HO SOLO APERTO GLI OCCHI, E NON MI SONO NEANCHE ADDORMENTATO CON SUCCESSO, MI SONO SOLO ADDORMENTATO“.

SIAMO SEMPLICEMENTE ESSERI UMANI E NON ABBIAMO BISOGNO DI PENSARE IN TERMINI DI SUCCESSO E FALLIMENTO…

Purtroppo per la maggior parte delle persone è difficilissimo uscire da questo tipo di PARADIGMA (o sono un fallito o una persona di successo).

Un altro PARADIGMA diffusissimo è quello del raggiungimento degli obiettivi personali.

Spesso gli individui si fissano in maniera testarda degli obiettivi che “devono” raggiungere a tutti i costi, altrimenti potrebbero sentirsi dei falliti. In realtà quando ci fissiamo insistentemente su un obiettivo blocchiamo inconsapevolmente il sorgere dello stato creativo della nostra mente. Molta gente crede che lo scopo della sua vita sia principalmente quello di raggiungere una serie di risultati. Io credo invece che dovremmo imparare a rompere questi paradigmi, iniziando ad abbandonare l’idea per cui il risultato delle nostre azioni deve essere il superamento di traguardi fittizi e il conseguimento di un “successo”.

So bene che inizialmente il non avere obiettivi disorienta la maggior parte delle persone, perché sono certo che spesso siamo “ossessionati” dagli obiettivi. Presumo che molti si stiano chiedendo: “Come posso arrivare a qualcosa se non ho obiettivi?”. La risposta è che se abbandoniamo l’idea di arrivare obbligatoriamente da qualche parte finiamo per accorgerci che ci siamo già. Non c’è un posto dove andare. Siamo seduti nel posto giusto, ma non ce ne rendiamo conto. Una volta che l’abbiamo capito, possiamo rilassarci, abbandonare il terribile sforzo di cercare di raggiungere, di arrivare, di realizzare, di vincere.

Possiamo abbandonare anche la paura di perdere o di fallire. Dovunque ci siano illusioni di successo/fallimento ci sarà paura. Perciò, non avendo alcun obiettivo, impariamo solo a rilassarci, a svuotare la mente da inutili timori, a essere totalmente con noi stessi e a sentirci bene riguardo a noi stessi… Non perché abbiamo raggiunto un obiettivo o siamo individui di successo, ma semplicemente perché siamo degli esseri umani.

Un buon esercizio per uscire da questi paradigmi è quello di abituarsi a pensare (una volta ogni tanto) che NON ESISTONO OBIETTIVI e che la classica corsa al successo non deve essere una tappa forzata…

Ogni obiettivo comporta un potenziale problematico dovuto soprattutto all’implicazione dell’idea di successo o di fallimento. Dobbiamo comprendere che questo principio, per come viene concepito nella maggior parte dei casi, è completamente controproducente. Bisogna capire che il cambiamento avverrà in noi solo se impariamo a lavorare in modo coerente con i nostri valori, ma non dobbiamo considerare il cambiamento come un obiettivo. Il cambiamento avverrà a suo modo e tempo, come effetto dell’accettazione della nostra autentica natura di esseri umani.

Secondo me il nostro compito è riallineare in maniera consapevole i nostri pensieri e le nostre azioni con i principi di equilibrio e pace interiore. Ovviamente quest’ottica, che è solo una rielaborazione delle mie esperienze di vita, è assolutamente personale e non deve essere intesa come una presa di posizione assoluta; è soltanto un mio punto di vista…

In sintesi penso che:

  • Dovremmo andare AL DI LA’ DELL’AMBIZIONE del successo…

  • Dovremmo entrare nell’ottica di non aver NESSUN OBIETTIVO (a parte la nostra serenità).
  • Il risultato del nostro comportamento non dovrebbe essere dettato dalla mania degli obiettivi, dall’ossessione del successo o dal timore del fallimento.
  • In ogni aspetto della propria vita è importante coltivare un atteggiamento di accettazione

 

PS:

Sebbene questo blog si intitoli risvegliodalsognoplanetario.wordpress.com e nei post vengano trattati soprattutto argomenti di psicologia della motivazione, ci tengo a sottolineare che l’intento della maggior parte di questi articoli è quello di suggerire scorciatoie per semplificarsi la vita; in altre parole la mia aspettativa è che il lettore medio sappia interpretare in maniera creativa ma anche distaccata le informazioni a sua disposizione. Implicitamente, il fine ultimo è quello di far comprendere che le risorse più importanti per attuare cambiamenti consapevoli sono fondamentalmente quelle interiori…

A buon intenditor ^_^


CONDIVIDI

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

4 Risposte to “SMETTILA DI PENSARE IN TERMINI DI SUCCESSO O FALLIMENTO… NON ESISTONO OBIETTIVI”

  1. sebastiano Says:

    Ciao, ti ringrazio davvero tanto per il tuo scritto, poichè subito dopo averlo letto mi sono sentito davvero meglio. Bisogna guardare le cose in modo molto piu universale. Siamo esseri umani e siamo su un pianeta, e nemmeno noi sappiamo come ci siamo finiti. Noi ci siamo tutto il resto è materia. Il successo o l’insuccesso, che sono alla fine? Di fronte alla vastità del mondo siamo tutti alla pari.

  2. karol Says:

    E’ PROPRIO IL CAMBIAMENTO CHE VORREI REALIZZARE IN ME STESSA.MI SENTO DI AVER FALLITO PERCHE’ A 38 ANNI PER ME SI DEVE RAGGIUNGERE UNA CERTA STABILITA’ E POSIZIONE NELLA SOCIETA’.LA COSA PIU’ DEPRIMENTE E’ CHE IL SUCCESSO DEGLI ALTRI SOTTOLINEA ANCORA DI PIU’ IL MIO SENTIRMI SFIGATA!AL PUNTO DI STARE MALE FISICAMENTE.VORREI SOLO ESSERE INDIFFERENTE, MA PER ME GLI ALTRI HANNO OTTENUTO SEMPRE COSE MIGLIORI DI ME.FORSE QUEST’INVIDIA MI STA DIVORANDO.voglio liberarmene

    • Zewale Rovesta Says:

      Ciao Karol,
      lo slogan del titolo dice tutto:
      “SMETTILA DI PENSARE IN TERMINI DI SUCCESSO O FALLIMENTO… NON ESISTONO OBIETTIVI”
      Più che capire, secondo me, Devi Accettare, l’idea che altri non hanno avuto più successo di te e che tu non hai fallito più di qualcun altro…
      Gli altri non hanno raggiunto nulla perché là fuori non c’è niente da raggiungere… a parte le chimere subliminali che ci hanno propinato alcuni Dis-educatori / Dis-informatori.
      Se proprio non puoi fare a meno di invidiare qualcuno, invidia te stessa,
      LA VERA TE STESSA, quella che aspetta di essere veramente accettata e onorata per la sua autenticità, e non denigrata per l’apparenza di qualche falso premio esterno.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: