COME RISTRUTTURARE LA PROPRIA VITA!

I miei nuovi blog:

1) https://trilogiazero.wordpress.com/

2) https://risvegliodalsognoplanetario.wordpress.com/

 

Dopo questo articolo leggi anche —>

1) SETTE SEMPLICI TECNICHE, INTERVENTI RAPIDI ED EFFICACI PER ELIMINARE I PENSIERI NEGATIVI

—-

.

I nostri modelli mentali – il modo in cui giudichiamo noi stessi e il mondo circostante – sono come delle strutture che, consapevolmente o inconsapevolmente, riflettono il modo in cui percepiamo le nostre esperienze. Sicuramente voi tutti sapete che noi non facciamo esperienza diretta di qualcosa, bensì filtriamo la realtà attraverso il nostro modo soggettivo di vedere il mondo. Di conseguenza alteriamo continuamente -in modo inconsapevole- le cose con cui interagiamo.
La struttura che abbiamo adottato determina il nostro stato d’animo che a sua volta influirà sulla nostra percezione delle realtà.
Tenete conto che i nostri cervelli  sono come dei bambini impazienti che devono dare significato a ogni cosa: non possiamo sopportare l’idea di lasciare qualcosa senza spiegazione. Di conseguenza, mettiamo tutto in uno scompartimento mentale, cioè in un modello, una teoria, un sistema di credenze, un insieme di convinzioni, etc… Purtroppo troppo spesso “archiviamo” le cose istintivamente nella struttura più ovvia, più comoda o più conveniente, invece di rappresentarle in modo più semplice, rapido, utile e creativo. Questo tende ad accadere rapidamente e, a volte, inneschiamo inconsapevolmente reazioni inadeguate o proviamo forti emozioni su qualcosa o per qualcuno, senza sapere il perché.
Quando invece cambiamo il significato di ciò che percepiamo, ovvero di ciò che abbiamo filtrato dalla realtà, cambiamo anche la struttura mentale e quindi il modo in cui reagiamo e ci comportiamo in una precisa situazione. Avere un’altra prospettiva può cambiare immediatamente le nostre sensazioni, influenzando perciò indirettamente il nostro comportamento e i risultati.

In tal senso la “Ristrutturazione” offre una strada veloce e poco faticosa verso il raggiungimento dei nostri obiettivi.

La tecnica della “Ristrutturazione” consiste nel cambiare la struttura di riferimento attorno a un pensiero, un’affermazione, un episodio, un evento, un’emozione, un comportamento o un ricordo. Ristrutturare significa trovare un altro significato o un’altra interpretazione, vedendo le cose sotto una luce diversa.

E’ importante ristrutturare i nostri modelli mentali poiché la storia dell’essere umano ci insegna che noi tendenzialmente abbiamo bisogno di ordinare le cose in scompartimenti, schemi o – per l’appunto strutture mentali. L’aspetto negativo è che molte volte ci blocchiamo nella routine di certi modi di pensare, fissando testardamente l’attenzione su scenari mentali controproducenti. Di conseguenza, tralasciamo nuovi modi di risolvere i problemi o di percepirli.

Quando invece usciamo dalle nostre vecchie strutture o le cambiamo in qualcosa che può ritornarci utile, stiamo operando una vera e propria “Ristrutturazione” cognitiva.

In altre parole il significato di ogni evento della nostra vita dipende dalla struttura in cui lo percepiamo. Se iniziamo ad  uscire “fuori dal recinto” delle vecchie strutture mentali, adottando modi di pensare completamente nuovi (più creativi ed efficaci), avremo anche risultati totalmente differenti, poiché quando cambiamo il significato di una comunicazione o di un comportamento, cambia di conseguenza anche l’effetto stesso di ciò che abbiamo ristrutturato.

La ristrutturazione è un semplice processo mentale che può provocare un cambiamento istantaneo nel nostro comportamento
. Modificare il pensiero che soggiace a un determinato comportamento non richiede un grande sforzo: è sufficiente collocare un’esperienza (difficile o dolorosa), in una cornice completamente differente, attribuendogli quindi un senso (significato) differente, più costruttivo.
Basta cioè offrire una nuova prospettiva e nuovi significati alle vostre esperienze, cambiando gli elementi del contesto o il contesto stesso. Inoltre, chi è già abile con le tecniche di visualizzazione può addirittura “Ritoccare” i propri scenari mentali (e i suoi contenuti) allo scopo di generare nuove reti neurali, modificando profondamente la propria struttura mentale.

Possiamo usare la ristrutturazione in tutte le situazioni della nostra vita quotidiana.


Ristrutturare è come cambiare la cornice a un quadro.

Facciamo un esempio. Immaginate di essere in estate, ma sto piovendo: questo è un bene o un male?
La risposta sarà diversa se siete agricoltori bisognosi di acqua per le coltivazioni oppure se avete deciso di organizzare proprio oggi una festa in giardino.
Vedete che se cambiamo il contesto cambia anche l’interpretazione di un fenomeno.

I disagi psicosomatici e le emozioni negative riguardo un vissuto problematico funzionano allo stesso modo. Essi non sono provocati dalla situazione in sé, ma dal modo in cui viviamo tale situazione. Osservando – e quindi percependo – le vostre esperienze da un punto di vista differente, creerete nuove possibilità di scelta. Così facendo sarete in grado di scegliere la vostra reazione a una data circostanza.

La ristrutturazione porta risultati velocissimi e ha moltissime applicazioni – nello sport, nella comunicazione, negli affari, nello sviluppo personale, nella terapia, etc…

Questo potente strumento permette di risolvere la maggior parte delle situazioni attraverso un banale principio: “cambiare la struttura”.
 

Ristrutturare vuol dire “Ri-Archiviare” diversamente le nostre esperienze, per riflettere meglio la “realtà” attuale, o le nostre scelte riguardo la realtà possibile. Anche solo “riconoscere” la possibilità di scegliere, può mettervi in una migliore struttura mentale, per gestire una situazione o prendere una decisione che prima sembrava improponibile. E’ come trovare la luce alla fine del tunnel. Ristrutturare vi può portare a risolvere seri problemi con l’ausilio di interpretazioni creative che sembrano venire da un intuito miracoloso.
Ricordatevi che se riuscite a creare -percepire – “molte” strutture, cioè a fare molte ristrutturazioni, avrete già creato un ampio ventaglio di possibili scelte. E tali possibilità rappresentano le risorse che vi permettono di rispondere con efficacia alle vostre esigenze.

Ristrutturare significa liberarsi da un modello o da un atteggiamento mentale restrittivo, ipotizzando l’esistenza di una grandissima varietà di possibili scelte alternative (nuovi scenari e cornici differenti)

Possiamo cambiare la struttura modificando:
a) le condizioni (il contenuto dell’esperienza)
b) il quadro temporale
c) il contesto (luogo)


a) Nel primo caso potete dare semplicemente un significato differente a un comportamento che vi infastidisce o a una circostanza spiacevole. L’umorismo è un ottimo esempio di ristrutturazione. Se provate a trasformare la situazione tragica in una commedia a lieto fine, vedrete che otterrete immediatamente degli effetti positivi. Ciò vi aiuterà anche a vedere le cose in maniera diversa e a migliorare i vostri rapporti con le altre persone.
.
b) Nel secondo caso si cambia la cornice temporale di una situazione. Modificando la percezione del tempo cambierà anche il significato attribuito a un evento qualsiasi.

Classiche domande di ristrutturazione temporale sono:

“Come vedo questa situazione a distanza di 10 anni?

Tra 5 anni avrà ancora importanza quello che sto facendo? Mi interesserà ancora…?

Questo come cambierà la mia vita quando avrò 60 anni…?

10 anni fa come avrei interpretato questa situazione?

Se potessi viaggiare nel tempo come mi piacerebbe vivere queste situazioni?”

– c) Nel terzo caso si cambia l’ambientazione di una certa situazione.
.

Prendete l’abitudine di chiedervi:

 

Che cosa potrebbe significare ciò?

In quali circostanze questo sembrerebbe diverso?

In quale contesto questo comportamento potrebbe sembrare positivo e utile?

E se esistesse veramente un modo semplice e rapido per gestire meglio la mia mente, cambiare stato d’animo, guarire interiormente dai disagi e dalle malattie, risolvere intuitivamente le questioni problematiche, interagire diversamente con la realtà filtrata dalla mia struttura mentale?

E se gettassi questo ricordo doloroso nel dimenticatoio, cancellandolo definitivamente dal cestino dei brutti ricordi?

E se nella mia mente creassi maggior spazio per ristrutturare, reinterpretare ed elaborare positivamente le mie esperienze di vita?

E se potessi ricilare i pensieri nocivi e le emozioni sconfortanti usando semplicemente la forza dell’immaginazione e della fantasia?

E se quando mi vengono certe reazioni istintive, innescassi in automatico idee e sensazioni piacevoli, fingendo di avere un telecomando con cui scegliere il mio stato d’animo preferito?

E se ringraziassi quella persona per ogni sua osservazione?

E se ci scambiassimo i ruoli?

E se gli comprassi questa cosa?

E se sorridessi più spesso?

E se una società mi offrisse un lavoro migliore?

E se condividessi queste informazioni?

E se manifestassi le mie autentiche emozioni?

E se gli dicessi che…?
eccetera…


Notate come la ristrutturazione non ha bisogno di logica, verosomiglianza o persino buon senso. Modifica soltanto l’atteggiamento mentale in atto e apre nuove e creative reti neurali. In questo modo avete più scelta su quello che potete fare. Il buon senso e la logica, comunque, di solito appaiono con il senno di poi.

Ritornando alle ristrutturazioni umoristiche, il suo principio è quello di creare un cambio imprevisto del contesto o del contenuto, rovesciando completamente il significato della situazione. La sorpresa o la mancanza di familiarità che scaturiscono da questo semplice cambiamento creano l’effetto umoristico, con il quale possiamo rivivere diversamente tutte le esperienza della nostra esistenza.
Ecco una battuta che comprende una ristrutturazione umoristica della cornice temporale: “Quando avrai 85 anni, avrai imparato tutto… peccato che poi dovrai ricordartelo…” 

PS:
Le metafore, i racconti, le barzellette, le fiabe o le storie per bambini sono ricche di ristrutturazioni in cui le circostanze che all’inizio appaiono terribili si rivelano alla fine della storia come incredibili esperienze, piene di meravigliose sorprese. Il brutto anatroccolo, ad esempio, alla fine si scopre essere uno splendido cigno.

ESERCIZIO PER CASA:

 

1 – Pensate agli avvenimenti della vostra vita che vorreste vedere sotto una luce più positiva, per esempio iniziate con quegli eventi che avete classificato come “errori”, e ristrutturate il contenuto, il quadro temporale o il contesto. Fatelo anche più volte durante la stessa giornata, abituandovi a vedere le cose in maniera differente.
Esempio: Se non avete trovato un oggetto o se avete perso qualcosa, invece di pensare subito al peggio, interpretate diversamente l’accaduto. Immaginate che – grazie a ciò che vi è appena accaduto, avete la possibilità di scegliere qualcosa di differente, fare qualcosa di nuovo, fare nuovi incontri, gestire diversamente una relazione, etc…
.

-O se volete potete cambiare la cornice temporale:

 

 

“Tra 1 anno che importanza avrà questo episodio?”

“Se mi sposto sulla linea temporale a sinistra, a destra, in avanti (futuro) o indietro (passato), come cambia la mia percezione dell’evento?”
.

-Oppure cambiate il contesto:

 

 

Se mi spostassi da un’altra parte potrei trovare qualcosa di meglio?

Se mi trovassi in un altro posto, con altre persone, avrebbe ancora importanza l’oggetto che ho perso?

In questo diverso contesto cosa sarebbe potuto succedere?

Se cambio lo scenario mentale, come cambia questa situazione?

Mi da ancora fastidio o è mi sento meglio?

.

2 – Nel giro di una settimana osservate il vostro atteggiamento per vedere se avete iniziato a focalizzarvi su aspetti diversi delle vostre esperienze. Osservate cioè se avete preso la buona abitudine di ristrutturare le vostre situazioni… 

.

 

CONDIVIDI

—-

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: