INIZIARE A CAMBIARE IL SISTEMA…


METTIAMO IN GIOCO LE NOSTRE RISORSE PERSONALI


Un atteggiamento di passività molto diffuso e incoraggiato da chi vuole controllare le masse è quello di suggerire, esprimere la propria opinione o preferenza in maniera coinvolta però non investire tempo ed energie per realizzare ciò che si vuole ottenere, aspettandoci che ci sia qualche altra entità che lo faccia per noi.

Le idee e i suggerimenti sono utili, ma non sono sufficienti se prima non si affronta il problema principale: mancano le risorse per attuare le iniziative etiche e civili su scala nazionale.

Non bisogna lamentarci e poi aspettare che ci sia qualcun altro che impieghi il suo tempo, le sue risorse e le sue energie per pensare, coordinare e costruire un alternativa migliore a ciò che non ci piace.


Smettiamo di pensare che ci sia qualche altra persona con chissà quali altre energie che accetti i nostri suggerimenti per impegnare le sue risorse al posto nostro. Smettiamo di pensare che sia sufficiente influenzare la promessa di un politico con il nostro voto e poi aspettare che sia lui ad amministrare le nostre risorse collettive.

 

Ci siamo abituati a “suggerire di fare qualcosa” invece di “fare” qualcosa”, non creiamo nulla, costruiamo a favore di un iniziativa.

Siamo diventati come dei telespettatori curiosi, sempre pronti a dire la nostra opinione, a criticare, ad arrabbiarci, ma non agiamo mai a favore della creazione di un modello migliore di quello che critichiamo.

C’è bisogno di “fare”, non solo di “suggerire ad un altro”, finché non impariamo a mettere in gioco le nostre risorse personali per le cose che vogliamo vedere realizzate non sarà possibile un cambiamento su ampia scala.

COME FARE?:

Bisogna iniziare a dedicare tempo ed energia per quello che vogliamo creare, come facciamo quando lavoriamo, anche senza avere ritorno economico.

 

——

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss


—————-


Per rivoluzionare il sistema su ampia scala sono necessarie delle enormi risorse economiche. Nei paesi democratici anche il potere economico ha come base il nostro consenso e si adatta a massimizzare i profitti a seconda dellevoluzione dei nostri consensi. 

Lintero Sistema si è allontanato enormemente dalle esigenze dei singoli quando ha avuto il controllo sui Media, e nel corso degli anni ha iniziato a influenzare i modelli di pensiero che hanno prodotto la società attuale. Questo accentramento di potere nasce dal fatto che i Media sono influenzati da interessi economici di alcuni gruppi economici che spesso non rappresentano le necessità collettive. I Media, filtrando e controllando le informazioni a cui abbiamo accesso in massa, manipolano il consenso della popolazione alla base e lo rendono sempre meno consapevole e meno favorevole soprattutto sugli atteggiamenti, sulle mode e sulle culture che produrrebbero soluzioni a sfavore di chi detiene il potere.

Per evitare che i consensi e quindi le risorse collettive vengano manipolate bisogna liberare consapevolezza su ampia scala, dando la possibilità di accesso alle informazioni, competenze, esperienze e soluzioni, anche contrarie a chi controlla i media. Creiamo quindi degli strumenti sempre più grandi per diffondere le informazioni, che possano produrre contenuti in maniera semplice, organizzata e facilmente accessibile a tutti. Favoriamo le iniziative che diffondano le informazioni, soprattutto quelle che vengono trascurate o omesse dai media, in maniera che ci sia la possibilità di un accesso comodo e diretto ad ogni possibile conoscenza gettando le basi per una libera evoluzione collettiva.

La rete permette gratuitamente la creazione di questi strumenti. Diamo il nostro consenso, energie e tempo allo sviluppo di qualsiasi canale di diffusione libero. Bisogna perciò imparare a impegnare una parte delle nostre energie per le iniziative che riteniamo utili o etiche, anche se non hanno un ritorno economico.

 

Share

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: