Come pensi sia la Realtà ?! (Anedotto su Pablo Picasso + Raccolta in .pdf dei suoi capolavori….) + DOCUMENTARIO :Pablo Picasso a Vallauris

Share
.

Spagna.
Un uomo sta viaggiando in treno in uno scompartimento di prima classe e, con sommo piacere, si accorge di essere seduto accanto a Pablo Picasso.
Facendosi coraggio si rivolge al meastro e gli chiede:

“Signor Picasso, lei è un grande artista, ma perché la sua arte, tutta l’arte moderna, è tanto incasinata? Perché non dipinge la realtà così com’è, invece di distorcerla?”
.

Picasso esita un momento, poi gli domanda:
“Lei come pensa sia la realtà?”

.

L’uomo prende il portafogli e ne estrae la foto della moglie:

“Ecco, qualcosa del genere”

.

Picasso prende la foto, la guarda e sorride:

<Davvero?

E’ piuttosto piccola. E anche piatta>

Altra versione dell’anedotto:

.

Un uomo criticò Picasso perché creava arte poco realistica. Picasso gli chiese: «Mi può mostrare dell’arte realistica?» L’uomo gli mostrò la foto della moglie. Picasso osservò: «Quindi sua moglie è alta cinque centimetri, bidimensionale, senza braccia né gambe, e senza colori tranne sfumature di grigio?»

.

Altre Curiosità:

  • Il Guinness dei Primati cita Picasso come il pittore più prolifico.
  • I soldati del caudillo Francisco Franco domandarono a Picasso vedendo il quadro di Guernica “Avete fatto voi questo orrore, maestro?” e lui rispose “No, è opera vostra.”
  • Ad un uomo che lo accusava di dipingere come un bambino di cinque anni il pittore rispose: “Magari potessi!”
  • In seguito al furto della Gioconda, (1911) dal Museo del Louvre, per il suo carattere estroso ed irregolare fu sospettato di essere l’autore del furto; fu indagato ed interrogato per questo, risultando poi del tutto estraneo ai fatti.
  • Accusato di plagio rispose: «I mediocri imitano, i grandi copiano».
  • Era peniafobico, vale a dire che aveva il timore di diventare povero.
  • In un’intervista il cantante Miguel Bosé ha raccontato, «andavamo spesso nella sua villa vicino a Cannes, la Californie. E lui ci faceva disegnare. Metteva i pennelli in mano a me e a mia sorella Lucia, e ci chiedeva di aiutarlo, usando solo due colori: il verde e il rosa. […] Una volta, a New York, in casa di amici, davanti a un Picasso, ho riconosciuto un angolo rosa che avevo fatto io»

.

Dipinti di Picasso

.

DOCUMENTARIO Pittori del XX°secolo-Pablo Picasso a Vallauris

.

.

.

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

Pablo Diego José Francisco de Paula Juan Nepomuceno María de los Remedios Cipriano de la Santísima Trinidad Ruiz y Picasso, Málaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 8 aprile 1973, pittore, scultore e litografo spagnolo , pittura del XX secolo, guernica, periodo blu rosa africano cubismo analitico, sintetico

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: