MIGLIORI BATTUTE di PIERINO + PROVERBI DA TUTTO IL MONDO + Elenco delle PEGGIORI SCUSE mai inventate ;) … Una raccolta di frottole assurde, per tutte le occasioni: da come rifiutare un invito, a evitare un lavoro, a giustificare un ritardo… tutte sentite utilizzare veramente! + BARZELLETTE



Share

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

.

PIERINO

“Me la dai? Me la dai? Allora me la dai?”

“Pierino, se non la smetti lo dico a mia madre”

“Perché? Tua madre me la darebbe?!”

.

“Nonno chi sono quelle ragazze al ciglio della strada?”

“Eh sono ragazze sfortunate Pierino.”

“Ah e io che pensavo fossero mignotte!”

.

“Ragazzo. Questa bistecca fa semplicemente schifo. E’ tagliata male, è cotta peggio e puzza de cipolla. Questa te la riporti indietro e je dici ar coco che se la mette ar culo…”

“Eh, io glielo dico ar coco, ma come minimo devi aspettà du ore”

“Perché?”

“Eheh, perché prima de sta bistecca, er coco se deve mette ar culo: tre involtini, un piatto de rigatoni, una zucchina ripiena e dodici cannelloni!”

.

‎”Ehi ragazzino, stiamo tirando ai passeri eh? Ma non lo sai che la caccia è già chiusa quest’anno?” “E che me frega, io tiro a quelli dell’anno scorso!”
‎”Dottore guardi quanto sono brutto, che può dirmi?” “Eh…Ce l’hai mamma e papà?” “Sì” “Ecco, rifatte fa da capo e poi ne riparliamo!”
Ci sono almeno due tipi di ignoranti: quello idraulico che non capisce un tubo e quello sessuale che non capisce un cazzo!
‎”E’ morto Manzoni? No poraccio, io non sapevo neanche che stava male!”
La maestra a Pierino: “Pierino. Io studio, tu studi, egli studia. Che tempo è?” E Pierino: “E’ tempo perso!”.
Al cinema, una signora con un enorme cappello copre la visuale a Pierino… “Signora, io al cinema sono venuto per divertirmi!” “E allora?” “Allora, o te togli il cappello o te togli le mutande!!!”
‎”In quale battaglia morì l’ammiraglio Nelson?” “Sicuramente nell’ultima!”
che differenza passa tra l’arrosto bruciato ed una donna incinta?! Nessuna, in tutti e due i casi bastava levarlo un momento prima!

.

Pierino al cinema col suo cane…

Un signore, guardando il cane, chiede a Pierino:

“Si annoia eh? Poverino”

Pierino risponde: “Strano…Il libro l’ha letto tre volte!”

_

.

BATTUTE CELEBRI

Non sono brutto, mi arrangio. TOTO’ (Totokamen Sabachi)

Sono un mirabile incrocio fra Tarzan e Giacomo Leopardi. In me convivono tutte le doti intelettuali di Tarzan e tutta la prestanza fisica di Giacomo Leopardi.  (Ambrogio Borsani)

Quando ti morde un lupo, pazienza. Quel che secca è quando ti morde una pecora. Arthur Bloch

 

Il numero che anni fa mi diede una certa notorietà era questo: facevo sparire una grossa oca. La mettevo sotto un telo scuro e lei spariva. Nessuno capiva come facessi. Vi dirò la verità: neanche io. Era l’oca che era brava.
Stefano Benni

 

Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.
Arthur Bloch 

 

La doccia è milanese perché consuma meno acqua e fa perdere meno tempo: quindi è produttiva. La vasca è invece un appuntamento con i pensieri, senza considerare il tempo, quindi è napoletana. LUCIANO DE CRESCENZO

 

Se Dio mi perdona, lo fa sempre per “insufficienza di prove” . ALDA MERINI

 

“Impossibile” non è francese. NAPOLEONE

 

Se Freud, invece di leggere Sofocle, avesse letto Pinocchio, forse avrebbe inventato il complesso di Geppetto. ROBERTO BENIGNI.

 

Nella vecchiaia ci si pente soprattutto dei peccati non commessi. WILLIAM SOMERSET MAUGHAM

Chi dice che i soldi non fanno la felicità, oltre a essere antipatico, è pure fesso. TOTO’ (Gasparre)

 

Mio marito è archeologo. Più invecchio, più gli piaccio. AGATHA CHRISTIE

La mia donna ideale? È quella di un altro! MASSIMO TROISI

Tra due mali scelgo sempre quello che non ho mai provato. MAE WEST

Cavaliere, nessuno vuole farla fesso, non c’è bisogno. TOTO’

Vorrei morire ucciso dagli agi. Vorrei che di me si dicesse:
Com’è
morto?

Gli è scoppiato il portafogli.

MARCELLO MARCHESI

Charlie Chaplin disse una volta a Einstein: Io amo tutte le persone perché capiscono ciò che dico; Voi, invece, amate tutte le persone perché non capiscono nulla di quello che dite. CHAPLIN

Sono così distratto, ma tanto distratto, che mi sono dimenticato di crescere. RENATO RASCEL

Anche la groviera ha i buchi e non si lamenta. TOTO’ (Antonio Barbacane)

 

E’ seccante che le mogli si accorgano dei difetti dei loro mariti soltanto quando hanno già un amante. ARDENGO SOFFICI

 

Ogni rovescio ha la sua medaglia. MARCELLO MARCHESI

 

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. VOLTAIRE

Mai che a un rinfresco dessero un piatto di spaghetti caldi! TOTO’ (Il Professore)

 

Io non sono sempre delle mie opinioni. GIUSEPPE PREZZOLINI
Allora gli ho detto: Senta, Agnelli, faccia pure quante automobili vuole, tanto io non ho la patente. ENNIO FLAIANO

E’ sbagliato giudicare un uomo dalle persone che frequenta. Giuda, per esempio, aveva degli amici irreprensibili. MARCELLO MARCHESI

Signora, vostro marito ha bisogno di riposo. Vi ho fatto la ricetta di un tranquillante. Dovete prenderne quattro compresse al giorno. GEORGE BERNARD SHAW

Gli italiani prima hanno perso la guerra, poi hanno perso la pace. TOTO’ (Antonio de Rosa)

 

Così sono le donne: prima di sposarlo, vogliono che il marito sia un genio. Quando l’hanno sposato, vogliono che sia un babbeo. ACHILLE CAMPANILE

 

Gli Italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre. WINSTON CHURCHILL

 

Se due persone fumano sotto il cartello Divieto di fumare gli fai la multa; se venti persone fumano sotto il cartello Divieto di fumare chiedi loro di spostarsi; se duecento persone fumano sotto il cartello Divieto di fumare togli il cartello. WINSTON CHURCHILL

 

Trovo la televisione davvero molto istruttiva. Ogni volta che qualcuno mette in funzione l’apparecchio, me ne vado nell’altra stanza a leggere un libro. GROUCHO MARX

 

La sua vita si svolge tra casa e chiesa… E va be’, ma nel tragitto che cosa succede? TOTO’ (Commissario Antonio Saracino)

Dapprima Dio creò l’uomo, poi la donna. Dopo l’uomo gli fece pena e gli diede il tabacco. MARK TWAIN

Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l’uomo! GROUCHO MARX

 

Un uomo sulla luna non sarà mai interessante quanto una donna sotto il sole. LEOPOLD FECHTNER

Una donna affascinante è l’inferno dell’anima, il purgatorio del portafoglio, ed il paradiso degli occhi. FONTENELLE

Ai postumi l’ardua sentenza. TOTO’ (professor Serafino Benvenuti)

 

A un amico che, essendo stato da lui ospitato nel suo castello di Ferney propose di prolungare il sogggiorno di qualche settimana, Voltaire replicò: Voi non somigliate a don Chisciotte; lui prendeva le locande per castelli e voi scambiate i castelli per locande.

Non è vero che i mariti, appena vedono una bella donna, dimenticano di essere sposati. Al contrario: proprio in quei momenti se lo ricordano dolorosamente. MARK TWAIN

 

Lei è un cretino, s’informi. TOTO’ (Totò Scorcelletti)

 

Ho sempre creduto che, se c’è un posto al mondo dove non esistono le razze questo è proprio l’Italia: infatti le nostre antenate ebbero troppe occasioni di intrattenimento. ENZO BIAGI

 

Discutendo sulla durezza della lingua tedesca, un giorno Voltaire disse: Di sicuro Dio, quando Cacciò Adamo ed Eva dal Paradiso terrestre, lo disse in tedesco. Il re di Prussia gli rispose: Può darsi, ma il serpente che sedusse Eva parlava indubbiamente francese.

Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorrò essere disturbato sei autorizzato a dire che Dio non c’è.  ROBERTO BENIGNI

 

Lei è la sorella? E da quanto tempo? TOTO’ (Antonio Guardalavecchia)

 

Io ho un amico così prigro, ma così pigro, che ha sposato una donna incinta. GINO BRAMIERI

 

Ho dei pensieri che non condivido. PINO CARUSO

 

A volte anche un cretino ha un’idea. TOTO’ (Totò Baby)

 

Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticarti mai i loro nomi. JOHN KENNEDY

 

Ora basta parlare di me, parliamo un po’ di voi. Cosa pensate di me? BETTE MIDLER

 

I lettori sono personaggi immaginari creati dalla fantasia degli scrittori. ACHILLE CAMPANILE

 

I parenti sono come le scarpe: più sono stretti e più ti fanno male. TOTO’ (Totò baby).

 

Una volta, in aereo, gli dissero che poteva fumare se non dava fastidio alle signore. Se posso scegliere –  esclamò  – preferisco dare fastidio alle signore! GROUCHO MARX

Sai che stai invecchiando quando le candeline costano più della torta. BOB HOPE

Il giornalista Michele Serra descrisse così una ragazza molto sciocca ed ignorante: Se qualcuno le dice: “Van Gogh”, risponde: Ci vada lei!

Mi accade spesso di svegliami di notte e cominciare a pensare a una serie di gravi problemi e decidere di parlarne al Papa.
Poi mi sveglio completamente e mi ricordo che Io sono il Papa.
GIOVANNI XXIII

Come è gentile per essere una parente: sembra un’estranea. TOTO’ (Gennaro Piselli)

L’amore è una cosa ideale, il matrimonio è una cosa reale; una confusione del reale con l’ideale non rimane mai impunita. GOETHE

.

.

PER SORRIDERE UN PO’

COME VA?

Si tratta di immaginare come vari personaggi, animali e cose risponderebbero alla domanda: Come va?

Alcuni personaggi rispondono:

Il santo: Ho un cerchio alla testa.

La fata: Ho il colpo della strega.

Dracula: Mi sento proprio in vena.

L’orologiaio: Non vedo l’ora.

L’inquilino sfrattato: Che disdetta!

Il calvo: Ho un diavolo per capello.

Il matematico: Ho problemi di calcoli.

Il pilota: Ho la testa fra le nuvole.

L’astronauta: Ho la luna di traverso.

Il paracadutista: Non ci casco più.

Il giardiniere: Sono rimasto al verde.

Il miliardario: Mi esprimerò in parole povere …

Il medico, dopo aver visitato un paziente: Non tutti i mali vengono per nuocere.

Gli oggetti rispondono:

Il rubinetto vecchio: Siamo agli sgoccioli.

Il brufolo: Scusate lo sfogo.
Il fiammifero: Io ne ho piene le scatole!

Il fucile: Che mi venga un colpo!
La candela: C’era una volta….
Il limone: Il tempo stringe.
Il dizionario: Sono senza parole.
La cassaforte: Che combinazione!

Il dado di carne: Tutto fa brodo.

Gli animali rispondono:

Il bruco: Mi sento un verme.

Il cane: Ho una bella gatta da pelare.

Il serpente: Non sto più nella pelle.

Il drago: Ho la gola in fiamme.

I personaggi celebri rispondono (da U.ECO, Il secondo diario intimo):

EDIPO: La mamma è contenta.

PITAGORA: Tutto quadra.

GIOVANNA D’ARCO: Fa caldo.

PIRANDELLO: Secondo chi?

.

PROVERBI DA TUTTO IL MONDO

Il seme non può germogliare verso l’alto …senza che al tempo stesso le sue radici si estendano verso il basso.
Proverbio egiziano

 

A chi più amiamo, meno dire sappiamo. Proverbio inglese

 

Acqua che non devi bere, lasciala scorrere. Colombia

Al mattino gli uccelli volano via, ma la sera ritornano

tutti al nido. Congo

Anche il pulcino dell’oca galleggia. Proverbio arabo

Anche la mucca nera fa il latte bianco. Guinea

Assicurati che la candela sia accesa, prima di spegnere

il fiammifero. Antille

Baci avuti facilmente si dimenticano facilmente. Proverbio inglese

 

Buttate in mare un uomo fortunato e tornerà a galla

con un pesce in bocca. Proverbio arabo

C’è un tempo per pescare e un tempo per asciugare le reti. Cina

 

Chi ama il suo cane deve amare anche le sue pulci. Congo

Chi non ha un passato, non ha un futuro. proverbio ebraico

Chi non sa comprendere uno sguardo, non potrà capire lunghe spiegazioni. Proverbio arabo

Chi paga il musicista, sceglie la musica. Proverbio scozzese

 

Chi scava un fosso con cattiveria, ci finisce dentro Proverbio arabo

 

Chi si sveglia presto, ha l’aiuto di Dio. Colombia

 

Ciascuno conosce il proprio dolore. Zambia

Cieco è l’uomo senza libri. Islanda

 

Con il gallo o senza il gallo gli dei fanno sempre il nuovo giorno. Proverbio cinese

Con la carta non si può avvolgere il fuoco. Cina

Corvi con corvi non s’accecano tra loro. Proverbio ungherese

 

Da oriente ad occidente, la propria casa è la migliore. Vietnam

 

Dove si pialla cadono i trucioli. Proverbio tedesco

 

È meglio accendere una candela che maledire l’oscurità. Cina

È viaggiando che si trova la saggezza. Sri Lanka

 

Fai del bene e gettalo nel mare Proverbio arabo

 

Hai un dente solo? Sorridi almeno con quello! Madagascar

I bambini sono la luna che splende. Tanzania

I corvi sono dappertutto ugualmente neri. Cina

 

Il chiodo che sporge va preso a martellate. Giappone

 

I tatuaggi sulla schiena sono gli altri ad ammirarli. Congo

Il Buddha di ognuno è il migliore. Proverbio cinese

 

Il fiore non ha né davanti né didietro. Afghanistan

 

Il forestiero è forestiero solamente un giorno. Hawaii

Il fiume si ingrossa a causa dei piccoli ruscelli. Congo

Il giovane cammina più veloce dell’anziano, ma l’anziano

conosce la strada. Sudan

Il seme non può germogliare verso l’alto …senza che

al tempo stesso le sue radici si estendano verso il basso.
Proverbio egiziano

 

Il vuoto dà la strada al pieno. Proverbio arabo

 

In tempi di carestia, le patate non hanno buccia. Proverbio tedesco

In visita dagli altri, apri gli occhi, non la bocca. Congo

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti: per questo

il suo breve tempo le basta. Senegal

La luna e l’amore, quando non crescono calano. Proverbio cinese

 

L’amore è cieco, ma sa vedere da lontano. Proverbio russo

 

Lancia il tuo cuore davanti a te, e corri a raggiungerlo. Proverbio arabo

 

La pazienza è un albero: le radici sono molto amare,

ma i frutti dolcissimi. Proverbio Tuareg.

 

La persona che parte per un viaggio, non è la stessa persona

che torna. Cina

Le parole buone sono come la pioggia che bagna il terreno. Egitto

Le rane nel pozzo ignorano l’oceano. Giappone

 

Lo straniero è come un fratello che non hai mai incontrato. Sudan

La rana non s’ingozza mai di tutta l’acqua dello stagno

in cui vive. Proverbio Sioux

 

Le due migliori cure che ci siano sono una bella risata

e una lunga dormita. Irlanda

 

L’esempio degli antenati è come una bisaccia

per il giovane viandante. Egitto

L’intelligenza è ricchezza. Kenya

L’ospite non invitato è peggio di un tataro. Proverbio russo

 

L’uccello vola nell’aria ma la sua mente è sulla terra. Senegal

Meglio avere meno tuoni nella bocca e più luce nella mano. Navajo

Meglio un passero in mano che cento a volare. Proverbio spagnolo

Mettiti in cammino anche se l’ora non ti piace. Quando arriverai l’ora ti sarà comunque gradita. Proverbio Tuareg

Non amare è un lungo morire. Proverbio indiano

 

Noi non ereditiamo la terra dai nostri genitori, ma la prendiamo in prestito dai nostri figli. Kenia

Non aspettarti ninfee in ogni stagno. Proverbio indiano

 

Non gettare la pietra nel pozzo dopo averci bevuto. Proverbio arabo

Non gettare il bastone prima di aver attraversato lo stagno. Camerun

Non puoi cavare farina da un sacco di carbone. Proverbio arabo

Non piantare la tua vigna al lato della strada: chiunque vi passi,

se ne prenderebbe un grappolo. Cile

Non sappiamo se vinciamo o se perdiamo, ma possiamo sempre

far festa. Malesia

Non serve a niente correre, bisogna partire a tempo.

 Proverbio francese

Non si può spezzare l’acqua con la spada. Laos

Non temere di avanzare lentamente, abbi solo paura

di fermarti. India

Non si deve chiedere al sale di essere dolce. Camerun

Non si insegna a nuotare al pesce. SudAfrica

Parole sdolcinate, delizia degli sciocchi. Giappone

Per chi è affamato, il pane cuoce sempre lentamente. Afghanistan

Per quanto alta sia la montagna, un sentiero vi si trova. Afghanistan

Popolo senza educazione è come cibo senza sale. Etiopia

Prima di giudicare una persona cammina nei suoi mocassini

per tre lune. Indiani d’America

 

Prova a ragionar sull’amore e perderai la ragione. Proverbio francese

 

Quando i pesci piangono, nessuno vede le loro lacrime. Sierra Leone

 

Quando la memoria va a raccogliere i rami secchi, torna con il fascio di legna che preferisce. Proverbio africano

Quando parli, parla a chi capisce. Senegal

Quando un elefante combatte, è l’erba che soffre. Kenya

Quando l’uomo pensa, Dio sorride. Proverbio ebraico

 

Quando c’è una meta anche il deserto diventa strada Tibet

 

Quello che hai visto ricordalo perché quello che non hai visto

ritorna a volare nel vento. Navajo

Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. Proverbio cinese

 

Se gioventù sapesse, se vecchiaia potesse. Proverbio francese

 

Se il tuo vicino ti odia, sposta la porta della tua casa. Proverbio arabo

 

Se incontri qualcuno senza un sorriso, regalagli uno dei tuoi. Myanmar

Se muoiono i sogni muoiono le leggende! Se muoiono le leggende muore ogni grandezza! Indiani d’America

 

Se non sai da dove vieni, non sai mai dove stai andando. Guyana

Senza sofferenza non c’è scienza. Proverbio russo

 

Se porti un paniere di uova non danzare. Gabon

Sermone e melone, ogni cosa al suo momento. Francia

 

Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi camminare lontano, cammina insieme. Kenya

 

Siamo viandanti e andiamo per la stessa strada: saremmo stupidi,

se non ci aiutassimo. Cile

Si esagerano i torti del figlio del vicino e nulla si dice

del proprio. Congo

Tutto ciò che è scritto sulla fronte, viene sempre visto Proverbio arabo

 

Una goccia di catrame rovina una botte di miele. Proverbio russo

 

Una mamma non si arrabbia mai: con una mano punisce il figlio,

con l’altra lo carezza. Togo

Una mela non cade mai troppo lontano dal suo albero Proverbio arabo

Una piccola nuvola non può nascondere molte stelle. Australia

 

Una tempesta di sabbia passa, le stelle rimangono. Proverbio arabo

 

Un bacio è come bere acqua salata: bevi e la tua sete aumenterà. Proverbio cinese

Un cane non inciampa due volte contro la stessa pietra. Congo

Un giorno miele, un giorno cipolle. Egitto

Un nemico intelligente è meglio di un amico stupido. Senegal

Un visitatore prudente e accorto apre gli occhi, ma non la bocca. Tanzania

 

Vede più lontano un vecchio seduto che un giovane in piedi. Proverbio africano

La natura della pioggia è sempre la stessa, eppure fa nascere spine nel pantano e fiori in un giardino. Proverbio arabo

.

ALLA FINE DEL SEGUENTE Elenco delle PEGGIORI SCUSE mai inventate TROVATE una carrellata di BARZELLE, COLMI E FREDDURE VARIE

.

Verrei volentieri a cena con te, ma ho un appuntamento su Second Life.

.

Ho distrutto la macchina perché mi sono scontrato con una vacca. In senso di mucca.

.

Non voglio mentirti: sono stata rapita dagli alieni.

.

Non è che non ti stavo ascoltando, mi sono distratto perché ho avuto l’impressione che Dio volesse parlare con me.

.

Non stavo dormendo: è una tecnica di time management che mi hanno insegnato al master di specializzazione.

.

Mi fa piacere che tu voglia venirmi a trovare… ma purtroppo domani ho un impegno e non ci sono. Se sono via la mattina oppure il pomeriggio? Beh… Tu quando volevi venire? La mattina? Sono via la mattina.

.

Non posso venire al lavoro: 10 anni fa è morta mia nonna, e adesso dobbiamo spedire il suo corpo in India, erano le sue volontà

.

Ieri non sono venuto a lavorare perché sono stato portato in questura a causa di uno scambio di persona.

.

Sì, agente, è vero: ho comprato della droga. Ma solo perché volevo toglierla di circolazione: non volevo che rimanesse a disposizione di ragazzi influenzabili che poi la utilizzano.

.

…ciao, caro sei in anticipo!

Chi è lui?

Eh, sai è un amico che aveva urgente bisogno di un rammendo ai pantaloni, è per questo che non ce li ha addosso.

.

Lo so che sei disposto a cambiare per stare con me. È per questo non possiamo stare insieme: mi piaci così come sei.

Scusami, se ieri non sono venuta all’appuntamento: non mi ricordavo più che giorno era…

.

Ti avevo detto di sì tanto per dire.

.

Sono in ritardo perché il mio gatto ha tolto le pile dalla sveglia.

.

Come puoi pensare che ti tradisca? Eravamo avvinghiati nel parco solo perché lui stava facendo jogging, e mi è venuto addosso, e poi la cerniera della sua giacca si è incastrata nel mio maglioncino e ci abbiamo messo un po’ a liberarci…

.

Mi piacerebbe moltissimo uscire con te, ma ieri il mio psicologo mi ha detto che dovrei diventare gay.

.

Mi spiace: ieri dopo pranzo mi sono proprio dimenticato di tornare al lavoro.

.

No, agente, la marijuana che c’è in macchina le giuro che non è mia: avevo il finestrino abbassato, e l’ha lanciata uno da un’altra macchina quando vi ha visto arrivare…

.

Mi spiace, non posso venire a cena con te: niente di personale, è che quando mangi mi ricordi il mio gatto che è morto due mesi fa. E’ troppo doloroso.

.

E’ vero agente, stavo andando più veloce del consentito, ma è solo perché sto scrivendo un articolo e stavo testando le capacità della polizia stradale di reprimere le violazioni al codice della strada: complimenti per la vostra abilità. Posso andare?

.

Lo so che ti avevo detto che sarei uscita con te… mi dispiace… è che quando ti ho detto di sì avevo un calo di zuccheri…

Oh… ieri dovevamo uscire assieme? Scusa tanto… ma mio padre è appassionato di antichità e ha appeso un calendario giuliano in cucina… per cui credevo ieri non fosse ieri.

.

Mi spiace, il lavoro non è ancora pronto: sono in ritardo perché sto sperimentando delle nuove tecniche di scrittura veloce.

.

Mi piacerebbe molto uscire con te, ma devo passare più tempo con il mio pesce rosso.

Scusami, ma adesso devo andare a casa: devo cercare alcune parole sul dizionario.

Non è colpa mia se sono in ritardo: è che ho comprato questo orologio in Giappone, e non riesco a cambiare il fuso orario…

Oh… verrei volentieri a bere qualcosa con te… solo che oggi non posso… sai, devo andare al panificio a vedere lievitare le brioche.

Stavo facendo il compito, prof. Solo che il tema che è venuto fuori non si addiceva alla mia nuova personalità. Perciò l’ho stracciato. Sono sicuro che capisce.

Non ti ho chiamato perché stavo mettendo in ordine la mia camera… ok, sembra uguale a prima, ma questo vuol dire che riordinando non ho aggiunto confusione… e’ stato un lavoraccio lo stesso…

Venire a bere qualcosa con te? Mi dispiace… Il dottore mi ha detto che non devo bere.

.

No, non posso accettare di uscire con te: una volta sono uscita con uno che aveva la tua stessa camicia, e poi mi ha tirato il pacco…

.

Volevo telefonarti, ma siccome non mi ricordo mai il mio numero di telefonino, ho avuto paura che tu non riconoscessi il mio numero sul display e mi scambiassi per qualcun’altra…

.

Stasera? Proprio non posso… arriva mio cugino dall’America con il suo cane… voglio fargli incontrare il mio per vedere se si capiscono… tu non ti sei mai domandato se i cani parlano tutti la stessa lingua?

.

Non posso uscire a cena con te. Devo studiare. Neanche domani. E neppure dopodomani. Non mangerò più fino a che non avrò superato questo esame…

.

Gentile professoressa, La informo che mia figlia ha avuto un incidente e ha sbattuto la testa: attualmente è ricoverata in ospedale dove subirà un trapianto di cervello. Per questo motivo La prego cortesemente di non darle compiti per casa per i prossimi due mesi.

.

Non posso uscire con te stasera: a uno che abita nella mia via è crollato un albero sulla macchina, devo stare a casa a controllare che l’albero che c’è nel mio giardino non crolli.

Stavo facendo di meglio che chiamarti: stavo venendo da te. Solo che quando sono arrivato non ho trovato parcheggio.

Stamattina sono in ritardo perché ieri sera ho scambiato per sbaglio la mia medicina con quella del mio gatto, e mi ha fatto un effetto soporifero.

Non posso accettare il tuo invito: devo andare al processo del mio ex. Sai, lo hanno arrestato per aggressione a uno che mi aveva chiesto di uscire.

Non posso uscire con te: il ferro per stirare i capelli si è rotto a metà dell’acconciatura, e adesso ho una pettinatura orribile.

Non è che non voglio vederti… è che la tua macchina tiene troppa corrente elettrostatica… prendo sempre la scossa.

Sì, sono in ritardo. Ma è perché perdo capelli, devo metterci attenzione quando mi lavo la faccia…

Scusa, non posso uscire adesso: il tipo in televisione ha detto di rimanere in ascolto.

Non esco perché sono a casa da sola, e ho paura di perdere le chiavi di casa e non poter più rientrare.

No, non posso venire: ho un esame. Alla mia università gli esami li facciamo sempre il sabato all’ora di pranzo.

.

Ah, sì… non credo che verrò: purtroppo mi si sono chiuse le chiavi della macchina in macchina, e la macchina è chiusa in garage, e i miei sono partiti portandosi via le chiavi del garage.

.

Sì, agente, stavo correndo un po’. Ma c’era una vespa nel mio abitacolo: siccome temevo mi potesse pungere, ho accelerato per tentare di seminarla…

Venire al cinema con te? Grazie, ma sono stata al cinema già il mese scorso… sì, certo, era un altro film… ma visti uno, visti tutti…

Uscire con te? Non posso… sai, pensavo che ti fossi dimenticato che ti avevo detto di sì.

Non posso uscire con te stasera: ho comprato un libro di cucina e devo provare a fare le lasagne.

.

Mi piacerebbe uscire con te, ma stasera devo cercare di avere un figlio con il mio ragazzo.

Adesso che siamo sposati, facciamo parte della stessa famiglia. Quindi non vedo perché ti stupisci se non voglio fare sesso: sarebbe incesto.

Ti rispetto troppo per fare sesso con te.

Sei una persona fantastica. Purtroppo nella mia famiglia sono dei mostri e quindi non ti accetterebbero: meglio se non ci vediamo più.

.

Sono in ritardo perché sono dovuto passare da casa, ma il mio navigatore satellitare si è improvvisamente rotto e non riuscivo più a trovare dove abito.

.

Non posso uscire con te stasera, perché domani c’è la maratona televisiva di Ally McBeal, e quindi stasera devo riposarmi.

Non posso uscire con te, sto seguendo un corso per imparare il linguaggio degli animali… sai, vivo in un appartamento e il mio cane si sente solo, vorrei poter dialogare di più con lui.

.

Ah, ma intendevi *questo* sabato?! Mi dispiace, allora, ormai ho un altro impegno…

.

No, non posso uscire con te: ho letto che è importante trovare spazi per la meditazione e l’autoconsapevolezza di sé

.

Mi piacerebbe uscire con te, ma il mio subconscio mi dice che è meglio lasciar stare.

Scusa… adesso devo proprio mettere giù: c’è la mia pubblicità preferita in televisione.

Non posso uscire con te, ieri ho visto un documentario sull’inquinamento e sono rimasta traumatizzata.

No, non uscirò con te, ma se vuoi ti posso dare l’indirizzo di uno psicologo che ti aiuti a superare il trauma.

Mi sono cadute le chiavi nella neve e sto aspettando che la temperatura aumenti per ritrovarle.

Mi piacerebbe poter accettare di venire al cinema con te stasera… ma lo spettacolo delle 20:45 è troppo presto, non ce la faccio… lo spettacolo delle 22:15?? Eh, no… è troppo tardi…

Sarei venuta volentieri, ma sarei dovuta venire con delle mie amiche, e sai che è difficile mettere d’accordo le donne sui posti dove andare…

Sono in ritardo perché per strada ho visto un gatto.

Mi piacerebbe molto uscire con te, ma in questa zona non ci sono locali decenti, e per protesta ho deciso che non uscirò mai più.

Scusami, ma sabato prossimo non posso uscire con te. Mi sposo.

Uscire insieme? Io e te? Non lo so… intanto, perché non chiedi alla mia amica?

Mi piacerebbe uscire con te, ma non posso: ho lasciato la vasca dei pesci in terrazza, e adesso sta iniziando a piovere…

Uscire assieme? Beh… se proprio vuoi puoi accompagnarmi al club di trespolatofatologia. Sei iscritto? No? Eh, allora mi sa che non puoi venire… che peccato, sarà per un altra volta…

Non è vero che mi sono dimenticato di chiamarti! E’ solo che quando ho preso il telefono in mano ho letto che erano le 08:00, e lo ho preso come un segno che non dovevo chiamarti.

Sono in ritardo? E’ che di solito mi dite sempre l’orario meno mezz’ora di anticipo per compensare eventuali ritardi… come facevo a pensare che stavolta mi avevate detto l’orario vero?

Non posso, devo cercare i miei vestiti nella spazzatura: li avevo riposti in un sacco nero e mia madre ha pensato che fosse un sacco dell’immondizia

Scusa, devo correre a casa: mi hanno avvertito che il mio cane ha avuto un attacco di stitichezza.

Meglio se torno a casa, adesso. Fra un po’ è l’ora che mi viene mal di testa…

Fare l’amore? No, mi sono appena messa lo smalto per le unghie…

Questa sera non posso uscire perche’ mia mamma pulendo il divano ha fatto cadere il telecomando della televisione giu’ dalla finestra e io devo andare sul tetto del magazzino a prenderlo per rimontarlo solo che le chiavi del giardino dove e’ il magazzino le ha mia mamma e lei e’ via e allora la devo aspettare

Ah, ma tu intendevi le 24.30…. io avevo capito le 00.30… in pratica sono andato ieri, ormai stasera non posso.

Sai, se assieme non stiamo bene non è colpa tua… è colpa mia. No, aspetta… è proprio colpa tua!

Sono in ritardo, ma è che mi stavo lavando i denti e mi è uscito troppo dentifricio dal tubetto, e ho impiegato un sacco di tempo a rimetterlo dentro… detesto gli sprechi.

Se ho sentito la tua mancanza? Beh, no, sai… sono stata impegnata: sono dovuta andare dal dentista.

Potrei prometterti che uscirò con te, ma adesso ho mal di testa, e anche se ti dico di sì poi potrei avere un’amnesia. Ogni tanto mi capita, quando ho mal di testa…

Scusa se non ti rispondo al telefono, ma ho una tariffa speciale con uno scatto alla risposta particolarmente costoso, soprattutto quando mi chiami tu.

Perché sono in ritardo? Sono andato a tagliarmi i capelli. In orario di lavoro? Sì, del resto crescono in orario di lavoro e quindi mi è sembrato giusto

Non posso venire: la mia auto ha difficoltà a girare a sinistra.

Non posso uscire con te, non riesco a trovare una pettinatura decente.

Barzellette Piccanti – Battute Divertenti

Carletto, quante volte te lo devo dire che a masturbarsi si diventa ciechi?
Papà… guarda che sono dietro di te!

Tra amiche: quando fai l’amore parli con tuo marito?
Dipende… se mi telefona sì!

Lei: dopo questa giornata sono davvero a pezzi!
Lui: dopo la partita se vuoi ti monto!

Lei: amore, pensi che questo possa essere un rapporto a rischio?
Lui: dipende… se accendono ora le luci del cinema penso proprio di si!

Groucho Marx– «Con 2 centimetri in più sarei un re», dice lui.
«Sì», ribatte lei, «e con 2 centimetri in meno saresti una regina».

(J. Adams) Il marito: “Perche’ non mi dici mai quando raggiungi l’orgasmo?”.
La moglie: “Perche’ quando succede non sei mai in casa”.

Un tizio parcheggia a Napoli in sosta vietata. Si avvicina una bella vigilessa e fa: “Guardi….Sono trentacinque”. Il napoletano risponde: “E va buò… Sali.”

Mamma, come mai tu hai la pelle bianca e io nera?
Tesoro, per quanto mi ricordo di quella festa… è già un miracolo che non abbai!

Un pene ad un altro: ti vedo piuttosto teso oggi, cos’hai?
Sai com’è… tra poco ho un esame orale.

Una ragazza in un sexy shop: vorrei il vibratore rosa, poi anche quello giallo… ma sì, mi dia anche quello rosso.
Il commesso: signorina, per i primi due non c’è problema… ma l’estintore non è vendita.

Un ginecologo ad una prostituta: mi dica, durante il ciclo ha molte perdite?
Direi di sì, in media… 1000 euro!

Era una ragazza davvero stravagante. Continuava ad elogiare la mia cravatta… ed ero nudo!

Una prostituta all’altra: cosa hai chiesto a Babbo Natale quest’anno?
L’amica: 50 euro, come l’anno scorso!

filgio: cara mammina, perché nostro figlio è nero?
mamma : perché la balia che lo ha allattato era di colore.
Il figlio riferisce il fatto al padre, e lui: ma sì certo. Io invece usavo latte di mucca… per quello che sono cornuto!

Un uomo, per sbaglio, entra nel bagno delle signore. Le ragazze subito si mettono ad urlare: ma questo è riservato alle donne!
E l’uomo, indicando il suo pene: anche questo!
.

COGNOMI ITALIANI DIVERTENTI

.

TROIA FELICE ,
l’economica KETTY PIGLIAPOCO
l’esosa CARMELA LA VACCA COSTA ,
poi c’è CARLA PORCELLA COGOZZO ,
PROVVIDENZA FICAROTTA ( e meno male che è previdente!!),
d’ILEANA COSCIA DESIDERI(dalla “esse” un po’ moscia)
d’ANGELA RIZZA CICCAZZO(una professionista)
la previdente BRUNA CONDOM ,
l’acrobatica ANNA MARIA CENTOMINI INCANDELA (come farà??!!)
la piccante PEPE RINA ,
la facile ANGELA SCIACQUETTA ,
la più richiesta MARIA GRAZIA PAGATA ,
la più “navigata” bagnata CATERINA GROSSO CANALE ,
la più schietta MARIA STRINGILA ,
la più ambigua FLORA DELLA PUTTA SEGA,
la più incitante LADY GODI
la specializzatissima CESARINA CONTRO SEGA ,
e per finire POMPEA ZOCCOLOe suo maritoZOCCOLA FELICE ,
GIOVE CIULA(constatazione dal sapore mitologico)
e SETTIMO CIULA (che invece sembra un comandamento libertino),

.

Altre Barzellette

.

Un contadino va in giro nell`aia alla ricerca della sua papera che manca ormai da un bel po`. Dopo estenuanti ricerche la ritrova all`ombra di un albero e infuriato le chiede: “Papera! è tutto il giorno che ti cerco, dove sei stata?”
E la papera risponde: “QUA!”
.
Quando un australiano compra un boomerang nuovo,
come fa a buttare via quello vecchio?
.

Uomo molto saggio è  colui che non gioca mai a saltacavallo con l’unicorno.
.
Cosa fanno gli uomini italiani dopo aver fatto l`amore? Il 5% si gira dall`altra parte e dorme; il 9% si alza e va in cucina a bere un bicchiere; il 15% fuma una sigaretta. E il restante 71% ? Si alza, si veste e torna a casa dalla moglie!
.
Mia moglie dice che sono troppo ficcanaso.
O perlomeno è quello che scrive nel suo diario!
.

una donna cerca affannosamente qualcosa.
“tesoro hai visto il mio libro?”domanda al marito.
“che titolo ha?”chiede lui di rimando.
“il titolo è:come si arriva ai cento anni di età”risponde lei.
“l`ho buttato via dice ancora il marito.
lei,allora un pò irritata chiede ancora:”e perchè mai?”
“tua madre voleva leggerlo!”

———————————–
Una coppia festeggia i 10 anni di matrimonio con una cenetta speciale al lume di candela. A un certo punto il marito: “Tesoro, ora che è così tanto che ci siamo sposati, dimmi la verità, ma hai tradito qualche volta?”. “Ma caro, ti sembra il momento? Godiamoci la serata!”, risponde la moglie. Il marito insiste e la moglie confessa: “Ti ho tradito tre volte, ma solo tre…”. Il marito stupito: “Quando?”. “Be`, caro ti ricordi quando volevi metterti in proprio e avevi bisogno del mutuo? Prima non te lo volevano dare ma poi te l`ha portato a casa addirittura il direttore di banca…”. “Grazie cara, mi hai tradito per amore… Sei proprio fantastica!”. Riprende la moglie. “Poi ti ricordi quando volevi la casa al mare che non ce la volevano vendere per così poco e poi ci hanno fatto ancora lo sconto del 20%?”. “Ma come posso ringraziarti. Non ho parole… E la terza?”. La moglie allora: “Ti ricordi quando ti sei candidato perchè volevi fare il sindaco e ti mancavano 320 voti per vincere le elezioni…?”.

——————————————–
Un giovane ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista: – Buongiorno, mi dia un preservativo. La mia ragazza mi ha invitato a cena stasera e credo che si aspetti qualcosa da me. Il farmacista gli dà il preservativo e quando sta per uscire, il ragazzo si gira e dice: – Me ne dia un altro, perché la sorella della mia ragazza, che è molto carina, anche lei incrocia sempre le gambe in maniera provocante quando mi vede e credo che si aspetti qualcosa da me. Il farmacista gli dà un secondo preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice: – Me ne dia ancora un altro perché la madre della mia fidanzata non è niente male e quando mi vede, fa sempre delle allusioni… Siccome mi invita a cena, credo si aspetti qualcosa da me. Alla cena, il ragazzo è seduto con la ragazza alla sua sinistra, la sorella a destra e la madre di fronte. Quando arriva il padre, il ragazzo abbassa la testa e comincia a pregare: – Signore, benedici questa cena, grazie per quello che ci dai… bla bla bla… Dopo un minuto il ragazzo sta ancora pregando: – Grazie signore per la tua bontà…bla bla bla… Passano ancora dieci minuti e il ragazzo sta sempre pregando con la testa abbassata. Si guardano tutti molto sorpresi e la fidanzata è ancora più sorpresa degli altri. Si avvicina al ragazzo e gli dice nell`orecchio: – Non sapevo che fossi così credente. E lui risponde: – Non sapevo che tuo padre fosse farmacista…

—————
Serata di gala: due uomini stanno parlando di una signora anziana intervenuta alla festa.
“Mario ma quella è Gloria?”
“si è proprio lei”
“ma scusa non ha la nostra età?”
“si esatto sessantanove”
“ma ne dimostra quaranta, ha un corpo stupendo quasi non la ricordavo così”
“potenza dei soldi e della chirurgia plastica, non so quante volte sì e fatta tirare”
“ma è incredibile,onestamente mi fa venire una voglia,di rinnovare il nostro ultimo incontro”
“sì anche a me, anche se sono passati vent’anni”
“sai però anche se l’ho vista nuda non mi ricordavo di quel grosso neo che ha sotto la scapola”
“quello è l’effetto collaterale della chirurgia plastica”
“che vuoi dire?”
“che il chirurgo a forza di tirare gli ha fatto arrivare il buco del c.ulo dietro la schiena”
—————————-

Due operai di un cantiere parlano tra loro durante l` ora di colazione si chiamano
Marco e Giovanni.
– Marco.- Senti un pò tu conosci Alessandro Manzoni? – Giovanni.- No! – Marco.-
Dovresti andare alla scuola serale
passa qualche minuto
– Marco.- Senti un pò, tu conosci Giovanni Pascoli?
– Giovanni.- No!
– Marco.- Male, male, dovresti andare alla scuola serale!
Passano altre 5 minuti.
– Giovanni.- Senti un pò, tu conosci Amedeo kalt?
– Marco.- No, chi è ?
– Giovanni.- Male, malissimo Amedeo Kalt è quello he fà l` amore con tua moglie mentre
tu sei alla scuola serale!
.

FREDDURE SULLE DONNE

.

Non si conosce una donna fino in fondo finché non la si incontra in tribunale.Woody Allen

Le donne preferiscono non capire niente piuttosto che capire che hanno torto.Marcel Arnac

A cosa servono le donne da quando hanno inventato i piatti di plastica?Rocco Barbaro

Dicesi donna una persona in grado di trovare un paio di calzini maschili in un cassetto dove in realtà prima non c’erano.Dan Bennet

Le donne sono nate per soffriggere.Gianni Boncompagni

I briganti ti chiedono o la borsa o la vita. Le donne vogliono entrambe.Samuel Butler

Correre dietro alle donne non fa male a nessuno: è prenderle che arreca danni.Jack Davies

La donna è come una casa in costruzione: per quanto brutta sia, è molto difficile che non le facciano la corte.Ferrante Alvaro De Torres

La donna, dice la Bibbia, è l’ultima cosa che Dio ha fatto. Deve averla fatta il sabato sera: ci si sente la mano stanca.Alexandre Dumas (figlio)

Dio, nella sua divina previdenza, non ha dato la barba alle donne perché esse non sarebbero state capaci di tacere mentre venivano rasate.Alexandre Dumas (padre)

Diventa sempre più difficile trovare una donna che voglia aiutare il marito a lavare i piatti. William Feather

Le donne per me sono come gli elefanti: belle da guardare, ma non ne vorrei mai una mia. William Claude Fields

Il miglior modo per far girare la testa a una donna è dirle che ha un bel profilo. Sacha Guitry

Il radiologo è l’unico uomo per cui la donna sia trasparente. Sacha Guitry

Le donne si dividono in tre categorie: le puttane, le stronze e le rompiballe. La puttana la dà a tutti. La stronza la dà a tutti meno che a te. La rompiballe la dà a te, solo a te, sempre a te.Blanche Knott

Quando una donna ha più valori interiori che esteriori, non resta che rivoltarla.Max Pallenberg

Era il tipo di donna che si incontra solo una volta nella vita. Se sei sfigato, due.Daniele Panebarco
Uno dei grandi misteri riguardo alle donne rimane il fatto che riescano a versarsi della cera bollente sulle gambe, strapparsi i peli alla radice e che poi abbiano ancora paura di un ragno.Jerry Seinfeld

Le donne ideali esistono, quello che non esiste è il loro numero nell’elenco telefonico.Mirco Stefanon

Oggi le donne esercitano le più svariate attività: sono diventate fantini, giocatrici di baseball, scienziate atomiche, dirigenti d’azienda e forse un giorno impareranno anche a parcheggiare la macchina.Bill Vaugham

Una donna ha bisogno di quattro animali nella vita: una Jaguard in garage, una tigre nel letto, un visone sulla pelle e un asino che paghi.Zsa Zsa Gabor

.

ALTRE BARZELLETTE

.
Un punk sale sull’autobus e si siede dietro l’autista, accanto a una suora. Non potendo resistere alla tentazione, ad un certo punto attacca discorso con la suora, e infine le chiede se vuole fare se.s.so con lui. Disgustata la suora cambia subito di posto. L’autista, che ha ascoltato la conversazione, dice al punk
– Se vuoi davvero portartela a letto, io conosco un metodo infallibile… Incontrala stasera al cimitero, dove lei va sempre a pregare, e spacciati per Dio. Vedrai, non potrà resisterti –
Quella sera il punk si reca al cimitero, mascherato con una barba bianca e un mantello. In effetti la suorina è lì, intenta a pregare. Il punk le si avvicina, le sussurra chi è, e che se vuole che le sue preghiere si avverino deve giacere con lui.
Dop averci pensato per qualche secondo, la suora risponde
– Va bene! Però ci tengo molto a conservarmi vergine, perciò facciamolo di dietro -.

Nessun problema! Il punk super eccitato prende la suora di dietro ripetutamente. Poi, sfinito, si toglie la barba e il mantello ed esclama:
– Ahaa, suora!… sono io, il punk! –
Allora la suora si toglie il velo:
– Ahaa, punk!… sono io, l’autista dell’autobus!!!
————————————-

Nel cortile di un convento, alcune suore vanno su e giù in bicicletta ridendo e facendo molta caciara.
All`improvviso arriva la madre superiora e le rimprovera:
“Sorelle! O fate più piano o rimetto i sellini alle biciclette!”

—————–
Il marito telefona a casa dall`ufficio. Risponde la bambina.
“Ciao cara, sono papà, è lì la mamma?”
“No, e` di sopra in camera con lo zio Franco”
“Ah… ma tu non hai uno zio Franco…”
“Sì che ce l`ho, e` di sopra in camera con la mamma”
“Ah, okay. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra, fuori dalla porta della camera della mamma, e dì che hai visto la macchina del papà che e` tornato prima dal lavoro”
“Va bene”
Dopo qualche minuto….
“Ho fatto quello che mi hai detto, papà”
“E cosa è successo?”
“La mamma è saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi e` inciampata nel tappeto, e` caduta dalle scale e credo che sia morta”
“Oddio! E dove è lo “zio Franco”?”
“Anche lui e` saltato fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed e` saltato di sotto nella piscina, ma si e` dimenticato che l`avevi fatta svuotare ed è morto anche lui”
“Piscina? Cavolo, ho sbagliato numero!”
————————————————————
.

Un rapinatore sale su un autobus a Napoli e grida: “Fermi, questa è una rapina!”. Un signore si alza e dice: “Maronn` mia, che spavento, pensavo fosse `o controllore!”.

Un vigile napoletano si accosta a un automobilista fermo al semaforo rosso. “Bravo!! Lei è un esempio di civiltà. Il Comune le regala 1000 euro. Cosa ne farà?” “Mah. Penz ca m’accatt ‘a patente.”

Il controllore del pullmann dopo aver osservato il biglietto di un napoletano: “Ma questo biglietto è di ieri!” “Azz. E tu mò vieni?”

Un tizio vince 2 Miliardi alla lotteria.Corre a casa e dice alla moglie: – CARA ! Ho vinto 2 Miliardi alla lotteria, Prepara le valige !!!!! Lei chiede: – Cosa ci metto dentro, caro ??? La roba invernale o quella estiva? – Mettici Quello che vuoi, basta che ti levi in fretta dalle scatole!!!

————————–
Un ragazza in minigonna aderentissima aspetta l’autobus alla fermata tra altre persone. Quando quello arriva, lei fa per salire a bordo, ma si rende subito conto che la minigonna è troppo stretta e non riesce ad alzare le gambe. Allora allunga la mano dietro la schiena ed apre un po’ la zip. Poi riprova a sollevare le gambe, ma niente. Allora allunga ancora la mano dietro la schiena e apre la zip a metà. Ma niente, non riesce ancora ad alzare le gambe. Imbarazzatissima, la ragazza allunga ancora la mano, e a questo punto apre completamente la zip. Ma le gambe restano bloccate dalla minigonna. Disperata non sa più cosa fare, e si blocca! A quel punto il signore che è dietro di lei, vedendo quanto è imbarazzata, la solleva per i fianchi e la mette sull’autobus. La ragazza si gira infuriata – Lei!… Ma.. Ma come si permette di toccarmi così?… Io neanche la conosco! –

E l’uomo, colpito – Ma signorina… dopo che mi ha aperto la lampo dei pantaloni tre volte… pensavo che fossimo amici ormai!
—————————————–
Una ragazza si prostituisce per potersi compreare gli abiti firmati. Però sulla strada dove batte, passa tutte le sere sua nonna, che torna a casa, e lei deve nascondersi per non farsi scoprire.
Una sera arriva un pulmino della polizia in borghese e ferma tutte le ragazze. Messe in coda per prendere le generalità, le ragazze chiacchierano tranquillamente. Ma ecco che arriva la nonna.
– Stellina, che ci fai qui, in mezzo a tutta questa gioventu? –
– Ah nonna, come stai? Sai stanno distribuendo dei ghiaccioli gratis! –
– Ahah, che bello! Avevo giusto un po’ di sete. Mi unisco a voi –
e la nonna si mette in coda e comincia a conversare con le ragazze.
Giunto il suo turno, i poliziotti restano sopresi
– Signora, ma non è troppo vecchia per queste cose? Ci dica, ma come ci riesce –
E la nonna – Ah, ma è semplice! Mi tolgo la dentiera e lo succhi a fondo! –
———————————————

Era agosto e un uccellino ferito ad un ala ,a causa di una fionda di un bambino, si andò a riposare sulla finestra di una chiesa.
Il parroco vide questo uccellino ma troppo indaffarato a confessare la gente non gli diede peso,invece i fedeli continuarono con le loro preghiere però una donna si alzò lo prese e lo mise al caldo vicino al suo petto. Un cinguettio ruppe il slensio e il parroco lasciò il suo ruolo di confessore e disse “Fratelli!!!chi ha l`uccello per favore esca fuori dal tempio del signore” i maschi allora si alzarono e si diressero verso l`uscita,ma il parroco vedendo ciò disse “scusate non volevo dire questo,volevo dire solo chi ha preso l`uccello deve uscire” a testa bassa allora tutte le donne si diressero verso l`uscita ma allora il parroco si ricorresse”sbagilate ancora!!!ritornate tutte non volevo dire quello che state pensando ma voglio dire solo chi ha preso l`uccello deve uscire MA mi rivolgo a chi l`uccello l`ha preso in chiesa” allora le monache si alzarono tutte quante allora il parroco stufato disse “Oh santa vergine!!!senza fare rumore si alzi soltanto chi ha l`uccello in mano” una ragazza con il fidanzato si era messa in un angolo appartato sotto voce disse al ragazzo”Che ti dicevo!!!hai visto se ne è accorto!”
Lo psichiatra è un tizio che vi fa un sacco di domande costose che vostra moglie vi fa gratis. – W. Allen

Abbiamo riso abbastanza, adesso pasta. – Anonimo

È così sfortunato che quando attraversa la strada i gatti neri fanno le corna.
Una contadina al marito:
– Domani e’ il nostro 30esimo anniversario di matrimonio. Uccidiamo il maiale?
– Perche’? Non e’ colpa sua!

Soffro di gelosia fin da quando ero piccolo, quando scoprii che mia mamma era fuggita con un altro bambino. -Valerio Peretti

– Mi dia delle pallottole per uccidere chi e’ andato a letto con mia moglie.
– Telefono in fabbrica, qua ne ho solo 2 scatole.

Fra amici:
“Sono due giorni che non parlo con mia moglie…”
“Avete litigato?”
“No, non voglio interromperla.”

Un vantaggio della povertà: i tuoi parenti non guadagnano nulla dalla tua morte.

– Qual è il cibo che fa diminuire la frequenza dei rapporti sessuali della coppia?
– La torta nuziale!
Il primo abbonato al telefono non sapeva a chi telefonare. – Marcello Marchesi
Marcello Marchesi – La legge è uguale per tutti. Basta essere raccomandati. “Lei crede nella meditazione?”.
“Non lo so. Ci devo pensare”.
(C.Guzzanti)
“L’appetito vien mangiando”. Sarò banale, ma a me mangiando mi passa. – Pino Caruso
NON CHIEDERGLI LA PAROLA…”Se un filosofo vi dà una risposta, non siete più in grado di capire nemmeno la domanda che avevate posto”
“Ieri ho preso un’auto per mia moglie”.
“Interessante… E dove,li fanno questi scambi?”

Se la bellezza è soggettiva, perché faccio schifo a tutti? – FRANCO MERAFINO

.

STRANEZZE E ASSURDITA’ DI QUESTO MONDO….

In Libano gli uomini possono per legge avere rapporti sessuali con
animali, purchè si tratti di femmine. Avere rapporti sessuali con un animale maschio è un reato punibile con la morte.
(Ah, beh, così va bene!).

.
Nel Bahrein, la legge consente a un medico di sesso maschile di fare una visita ginecologica a una donna, ma non di guardare direttamente i suoi
genitali. Può soltanto vederli riflessi in uno specchio.
(Ma che gente è?!!!)

.
Ai musulmani è proibito guardare i genitali di un cadavere, e questo vale anche per gli impresari di pompe funebri; gli organi sessuali dei defunti
devono sempre restare coperti da un mattone o un pezzo di legno per tutto
il tempo.
(Un mattone?)

.
Nell’anno 1969 è bastata la potenza di calcolo di due Commodore 64 per
mandare con successo una navicella sulla Luna. Nell’anno 2003 è
necessario un Pentium 4 a 2000 Mhz per far funzionare Windows XP.
(Qualcosa deve essere andato storto)

.
In Indonesia la masturbazione viene punita col taglio della testa.
(Se la applicassero anche in Italia non rimarrebbe più nessuno…)

.
A Guam ci sono uomini il cui lavoro a tempo pieno consiste nel girare per
le campagne e deflorare giovani vergini che pagano per il privilegio
di stare con un uomo per la prima volta. Il motivo: La legge dell’isola
stabilisce a chiare lettere che una donna vergine non può sposarsi.
(Pensiamoci un attimo: esiste in qualche altra parte del mondo un lavoro
anche lontanamente simile a questo?)

.
A Hong Kong, una moglie tradita può uccidere il marito adultero, la legge
glielo consente; ma può farlo solo a mani nude.
Mentre può uccidere come più le aggrada l’amante del marito.
(Ah! La Giustizia!)

.
A Liverpool, Inghilterra, la legge ammette commesse in topless, ma solo
nei negozi di pesci tropicali.
(Naturalmente!)

.
A Calì, in Colombia, una donna può avere rapporti sessuali soltanto col
marito, e la prima volta che ciò accade, nella stanza dev’essere presente
anche la madre di lei.
(La sola idea fa venire i brividi.)

.
A Santa Cruz, in Bolivia, un uomo non può avere rapporti sessuali con una
donna e con la figlia di lei contemporaneamente.
(Immagino che si sia trattato di un problema abbastanza grave, se hanno
dovuto farci su una legge.)

.
Nello stato americano del Maryland, le macchinette dispensatrici di preservatici sono illegali. Cessano di esserlo solo se si trovano “in
luoghi dove si vendono bevande alcoliche da consumare sul posto”.
(L’America è un grande paese o no? Forse, però, non grande quanto Guam.)

.
L’orgasmo di un maiale dura 30 minuti.
(Nella mia prossima vita voglio essere un maiale!!!)

.
Sbattere la testa contro il muro fa consumare 150 calorie l’ora.
(Continuo a preferire la storia del maiale.)

.
Esseri umani e delfini sono le uniche specie che praticano il sesso per trarne piacere.
(Forse è per questo che Flipper sorride sempre?)

.
Il muscolo più forte dell’organismo è la lingua.
(Hummm…. non faccio commenti.)

.
Alcuni leoni si accoppiano più di 50 volte al giorno.
(Nella mia prossima vita voglio sempre essere un maiale: preferisco la qualità alla quantità.)

.
Nelle farfalle la sede del senso del gusto sono le zampe.
(Spero per loro che non calpestino mai una merda!!)

.
L’occhio dello struzzo è più grande del suo cervello.
(Conosco persone con lo stesso difetto.)

.
Le stelle marine non hanno cervello.
(Conosco anche persone con questo difetto).

.

COLMI

Qual’è il colmo per un uovo?Lavorare sodo!
.
(1)qual è il colmo per un miliardario?
esprimersi con parole povere
.
(2)qual è il colmo per un pagliaccio?
essere licenziato per mancanza di serietà
.
(3)qual è il colmo per un idraulico?
avere l`acqua alla gola
.
(4)qual è il colmo per un sindaco?
essere decisamente fuori dal comune
.
(5)qual è il colmo per una banana?
scivolare e sbucciarsi
.
(6)qual è il colmo per un medico?
influenzare i suoi pazienti
.
(7)qual è il colmo per un mimo?
lavorare alla radio
.
(8)qual è il colmo per uno specchio?
mettersi a riflettere
.
(9)qual è il colmo per un fulmine?
avere la testa tra le nuvole
.

I MEDICI

Per un medico:

  • Influenzare i suoi pazienti.
  • Essere…paziente!

 

Per un chirurgo: difendere il proprio operato.

Per un dentista: essere incisivo.

Per un dermatologo: Avere un amico per la pelle.

 

GLI INSEGNANTI

 

Per un matematico:

 

  • Avere paura di un’operazione
  • Abitare in una frazione.
  • Nutrirsi di radici.
  • Non poter contare su nessuno!

Per due professori di matematica: Parlare del più e del meno.

 

Per un insegnante di disegno: Mettere in riga gli alunni.

Per una maestra: Non aver classe.

  

I MESTIERI

 

Per una fornaia: Chiamarsi Rosetta

Per una pizzaiola: Chiamarsi Margherita ed essere capricciosa.

Per un lavandaio: darsi alla macchia!

Per un tennista: Ridere sempre alle battute!

Per un militare: Restare solo in compagnia.

Per un pompiere:  Vedere sfuocato

Per una centralinista: Avere problemi di… linea.

Per un arrotino: Aguzzare l’ingegno.

Per una ballerina classica: Andarsene in punta di piedi.

Per un calzolaio: Trovare un concorrente che gli faccia le scarpe.

Per un elettricista:

  • Essere raffreddato perché sta sempre in mezzo alla corrente.
  • Essere isolato.
  • Andare contro corrente!

Per un fabbro:

  • Avere un memoria di ferro!
  • Non riuscire a saldare una fattura.

Per il commerciante: Non dare niente per scontato.

Per l’equilibrista: Tagliare la corda.

Per una biologa: Essere una provetta lavoratrice.

Per un astronauta

  • Avere poco spazio
  • Essere un uomo terra-terra.

Per un gioielliere:

  • Avere idee brillanti
  • Avere un carattere d’oro

Per un orologiaio: avere una figlia sveglia

 

Per un tipografo: Essere un uomo di vecchio stampo.

Per un becchino: Ammazzarsi di lavoro.

Per una nuotatrice: Cavarsela per il rotto della cuffia.

Per un postino: Perdere la posta in gioco.

Per un cuoco: Fare discorsi senza sugo.

Per un macellaio: Rinunciare ai piaceri della carne.

Per un contadino

  • Piantare tutto e non ritornare più!
  • Farsi piantare la fidanzata!
  • Non capire un cavolo!

Per un giardiniere: farsi piantare dalla moglie.

Per un sarto: Perdere il filo del discorso

Per un vigile: Avere problemi di circolazione.

Per un pilota e per una hostess: Capirsi al volo.

Per un boia: Non riuscire ad ammazzare il tempo!

Per un facchino: Avere un peso sullo stomaco.
Per un meccanico: Avere lo stomaco di ferro!
Per un meteorologo: Avere la testa… fra le nuvole!

GLI ANIMALI

 

Per un’ape: Viaggiare in vespa.

Per un cane: trovare un osso duro!

 

Per un gatto:

  • Vivere in una topaia!
  • Fare una vita da cani!

Per un elefante:

  • Avere gli orecchioni!
  • Essere tutt’orecchi.

Per una gallina: Avere la pelle… d’oca!!!
Per un pesce: Perdersi in un bicchiere d’acqua.

 

SUORE, PRETI E SANTI

 

Per una suora: Farsi portare a letto un cappuccino.

Per un frate:

  • Fare il pollo alla diavola
  • Avere un diavolo per capello.

 

ALTRI COLMI

 

Per l’albero di Natale:  Essere conciato per le feste!

 

Per uno specchio:

  • Mettersi a riflettere.
  • Non avere i riflessi pronti.

Per un quadro:  Avere un chiodo fisso.

Per un condannato a morte: Avere un freddo boia.
Per un gigante: Non essere all’altezza della situazione.

Per un globulo rosso: Sparire dalla circolazione…
Per un calvo: Avere un diavolo per capello!
Per uno scacchista: Investire i pedoni…
Per un terrorista: Avere un alibi a prova di bomba!

Per uno gnomo: Fare passi da gigante
Per un sordo: Non sentire ragioni.

Per un daltonico: Sentirsene dire di tutti i colori.

Per una disoccupata:  Chiamarsi Assunta.  

Per un altoparlante: Sentirsi male.

Per un cannibale? Mangiarsi una ragazza con gli occhi.

Per un ubriaco: Dover tenere acqua in bocca!

Per uno sciatore: Rimanere al verde dopo una settimana bianca.

Per un automobilista:

  • Fare il pieno con un assegno a vuoto
  • Parlare a ruota libera.

Per un puzzle: sentirsi a pezzi.

Per una candela: avere una brutta cera. 

.

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

.

alibi, argomento, attenuante, difesa, discarico, motivazione, spiegazione, perdono, ragione, scusa, ricevuta, discolpa, scusante, allineamento, pezza d’appoggio, pezza giustificativa, giustificativo || Vedi anche: pretesto, balla, storia, argomentazione, aggravante, rimprovero || V. anche piazzata, scena, scenata, sceneggiata, sfuriata, fandonia, fanfaluca, frottola, montatura, fregnaccia, palla, affare, luogo, modo, momento, quando, tempo, spazio, amore, avvenimento, movimento, racconto, soggetto, tessuto, fattore, filo, germe, perché, scopo, tema, titolo, perdono, capriccio, romanzo, cervello, intelletto, padre, pensiero, fuoco, ingegno, metodo, mezzo, segreto, strumento, trucco, falsità, favola, frescaccia, leggenda, menzogna, panzana, scusa, storia, storiella, ubriacatura, sciocchezza, baggianata, fanfaluca, fanfaronata, fola, frottola, invenzione, panzanata, pispola, pastocchia, cavolata, pallonata, boiata, carota, castroneria, palla, cazzata, stronzata, cotta, sbornia, sbronza, ciucca, scimmia, testicoli, scatole, zebedei, corbelli, calunnia, maldicenza, malignità, cassa, imballaggio, pacco, corbelleria, idiozia, scemenza, stupidaggine, coglionata, barzellette, ironia
Pierino al cinema col suo cane…

Un signore, guardando il cane, chiede a Pierino: “Si annoia eh? Poverino”

Pierino risponde: “Strano…Il libro l’ha letto tre volte!”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.