Bjorn Richter

L’istinto del gregge. Laddove incontriamo una morale troviamo sempre  una valutazione e un ordinamento gerarchico degli istinti e delle azioni  umane. Queste valutazioni e ordinamenti gerarchici sono sempre espressione dei bisogni di una comunità e di un gregge: ciò che giova in primo luogo  — ma anche in secondo e in terzo — alla comunità, diventa anche la suprema scala di valori di ogni singolo. Con la morale il singolo è addestrato ad  essere funzione del gregge e ad attribuirsi valore soltanto in quanto funzione. Poiché le condizioni della conservazione di una comunità sono assai diverse da quelle di un’altra comunità, ci sono state morali assai diverse e, in  riferimento alle sostanziali trasformazioni che ancora ci aspettano di greggi e comunità, Stati e società, si può profetizzare che ci saranno ancora  morali molto differenti. La moralità è l’istinto del gregge nel singolo.

(Nietzsche)

http://drawasamaniac.com

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: