CONDIVIDI IGNORANZA E AVRAI UN MONDO DI IGNORANTI

La mente ordinaria – quella dell’uomo comune – è lenta di comprendonio, e inconsciamente asseconda quasi esclusivamente l’ignoranza, la non-conoscenza (o falsa conoscenza) del sistema/matrix/prigione, favorendo così l’espansione del sistema/matrix/prigione.

Perché lo fa?

Perché non si è ancora resa conta di trovarsi in una prigione.

Lo fa per ingenuità, superficialità, inesperienza, immaturità.

Quando arriverà l’ora si renderà conto di dove si trova e si comporterà di conseguenza.

Il primo passo verso la maturità è il riconoscimento dell’immaturità. Questo vale per tutti, in tutti gli ambiti, in qualsiasi circostanza, a qualsiasi età.

Ciò che uno condivide corrisponde al suo livello di maturità.

_

Ci sono molti piani di condivisione: verbale, informatico, sociale, virtuale, interpersonale, ravvicinato, a distanza, diretto, indiretto, superficiale, profondo, esoterico, spirituale…

Gli agenti attivi del sistema/matrix adottano quasi sempre una condivisione occulta, subliminale, simbolica, indiretta. Essi però non sono gli unici a impiegare quel genere di comunicazione. Le scuole iniziatiche/sapienziali hanno sempre usato quel genere di condivisione che al giorno d’oggi sembra riservato a un branco di massoni. Tutto ciò che fa il sistema può essere contrastato e trasceso usando le loro stesse conoscenze.

Ricordatevi che la gnosi è neutrale.

La conoscenza non appartiene a nessuno e al contempo può essere di tutti: il sapere non è né buono né cattivo: è l’uso che se ne fa a determinare la sua qualità, il suo effetto, la sua efficacia.

Alcuni esseri prediligono la conoscenza spiccia (gossip, quiz televisivi, fumetti, telenovela, parole crociate, libri scolastici, predicozzi del Papa) altri invece vogliono e necessitano una conoscenza più profonda.

Pochi esseri senzienti dotati di gnosi (autentica intelligenza) valgono più di tanti individui privi di gnosi.

Quelli che non la vogliono o la censurano non sono ancora pronti, non sono abbastanza maturi; prima di evolvere hanno bisogno di un’altra lezione, di un nuovo insegnamento, di una nuova esperienza, di un’altra guida.

Alla fine comunque c’è sempre tempo per imparare.

Non preoccupatevi di chi non condivide le vostre idee, il vostro pensiero, la vostra conoscenza. Il vostro compito è affinare la vostra gnosi, approfondire la vostra conoscenza, correggerla, ampliarla e lasciare che coloro i quali si avvicinano a voi scelgano liberamente di condividere o meno tale conoscenza.

_

L’umanità può essere vista come un enorme essere senziente, un Logos, una grossa forma-pensiero che si nutre della conoscenza condivisa collettivamente; metteteci dentro conoscenze profonde e questa coscienza collettiva amplificherà quella conoscenza profonda.

Tenete conto che in questo gioco cosmico ci sono principi esoterici come il principio di interdipendenza che possono essere usati a proprio vantaggio: se sei consapevole dell’interconnessione sottile tra te e gli altri sai anche che non ti devi preoccupare di come condividere la tua conoscenza; la condivisione avviene comunque, che tu ne sia conscio o meno.

La questione non è se condividere o non condividere, ma cosa condividere.

Il punto non è a chi condividere e a chi non condividere, ma quanto condividere e quanto trattenere per sé (per il proprio piccolo illusorio ego). Quando ti renderai conto che non ha senso trattenere il tuo sapere e il tuo sentire, allora riuscirai a condividere tutto ciò che ti sei tenuto dentro; condividerai tutto ciò che non sei riuscito a condividere finora.

Ti renderai conto che la non-condivisione è impossibile.

In questo preciso momento stai condividendo energia sotto forma di emozioni, sensazioni, pensieri, proiezioni, percezioni, paure, credenze, dubbi certezze. Senza fare niente stai condividendo vibrazioni con miliardi di altri esseri senzienti.

In ogni istante stai contribuendo a plasmare il mondo in cui ci troviamo.

E tutto ciò che viene plasmato oggi può essere riplasmato domani.

Gli agenti del sistema sono costretti a indaffararsi in tutti i modi, tutti i giorni, per invadere l’inconscio della gente con ogni sorta di espediente, stratagemma, messaggio, simbolo, immagine, proiezione perché sanno che non possono dare niente per scontato. Sanno che la gnosi non gli appartiene, sanno quanto è potente e quindi sanno quanto per loro può essere rischioso lasciare che la conoscenza profonda si diffonda velocemente. Tentano di frenare il processo, di arginare il flusso di informazioni, di sommergere la mente inconscia di falsa conoscenza e al contempo tentano (invano) di nascondere la conoscenza autentica. Sanno che non possono nascondere tutto, ma ci provano comunque; sanno che basta un piccolo gruppo di saggi per mettere fuori gioco il loro meticoloso operato. Sanno e temono che ciò che hanno costruito in tanti anni possa crollare in poco tempo. Ma quanto può durare un sistema che si fonda sulla falsa conoscenza?

Può la conoscenza superficiale avere la meglio sulla conoscenza profonda?

Cos’è più potente: la conoscenza superficiale o la conoscenza profonda?

Chi è più avanti: il saggio o l’ignorante (massone arrogante, pseudo-illuminato)?

_

La Verità, non quella superficiale, non quella religiosa, non quella esteriore, neppure quella che avete letto sui testi sacri, ha sempre la meglio sulla falsità.

Chi rimane invischiato nella falsa conoscenza (come gli agenti del sistema) non ha mai pace.

A loro auguro ciò che (superficialmente) non percepiscono… la pace.

E a voi auguro la stessa cosa.

Vi auguro tutta la mia pace.

(ZeRo)

CONCETTI CHIAVE

La condivisione può avvenire in molti modi e su più piani paralleli.

Esiste la condivisone grossolana: visibile, a tu per tu, verbale, cartacea, giornalistica, televisiva, manipolata, disinformativa.

Ed esiste la condivisone sottile: invisibile, energetica, aurica, astrale, mentale, esoterica, vibrazionale, etc…

Più evolvi, più il tuo essere irradia e condivide rapidamente la propria energia.

Non preoccuparti degli ostacoli, le interferenze, gli impedimenti, i blocchi; nessuno può bloccare la condivisione profonda.

Il blocco fa parte del gioco.

Impara le tue lezioni e sali di livello… chi vuol salire con te ti seguirà, chi vuole aspettare lascia che aspetti . Arriverà anche il suo turno. Tu continua il tuo percorso con tranquillità.

Non preoccuparti degli agenti attivi del sistema che condividono falsa conoscenza o degli agenti passivi che si bevono la conoscenza superficiale.

Confida in chi sta condividendo la conoscenza profonda.

Confida nella gnosi; vedila come intelligenza allo stato puro che può crescere esponenzialmente dall’oggi al domani. Non preoccuparti del come/quando/dove/perché… l’intelligenza allo stato puro è ciò che tiene su tutta la baracca. Figurati se può essere limitata, contenuta o controllata da un manipolo di ignoranti psicopatici ossessionati dalla loro simbologia (cioè dall’aspetto esteriore).

Gli agenti del sistema/matrix – cioè coloro che vorrebbero essere i padroni del mondo delle apparenze – sono i primi schiavi del mondo delle apparenze.

I finti controllori di questo mondo sono proprio quelli maggiormente imprigionati in questo mondo.

vedi anche: IL NEMICO E’ DENTRO LA TUA MENTE

HANNO PAURA

HANNO PERSO E NON SE NE SONO ACCORTI

DISTINGUERE L’INSEGNAMENTO DALL’INSEGNANTE

 

3° TRILOGIA

2° TRILOGIA

1° TRILOGIA

UN CORSO IN MIRACOLI

 

 

CATEGORIE

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: