Benefici della meditazione (Una motivazione in più per meditare)

Bisogna stare attenti quando si parla dei benefici della meditazione, perché i benefici maggiori sono quelli meno evidenti, quelli che meno ti aspetti.

Probabilmente ti aspetteresti che ti dicessi degli innumerevoli benefici a livello della salute fisica e magari anche mentale, che in effetti ci sono e sono tanti, ma sminuirei comunque il beneficio più importante e profondo.

Tuttavia vediamo di passarli in rassegna velocemente, solo per offrirtene una idea.

Ecco un breve elenco dei benefici fisici, mentali, emotivi indotti dalla meditazione:

I BENEFICI FISICI

Stabilizzazione dei disturbi del sonno (iposonnia – ipersonnia)

Riduzione delle malattie cardio-vascolari

Prevenzione dei disturbi all’apparato digerente

Maggiore produzione di endorfine, neurotrasmettitori che producono benessere attraverso un’azione anestetizzante del dolore

Maggiore produzione di serotonina, ormone che produce appagamento: stabilizza l’umore, si sprigiona spesso nei rapporti di amore profondo tra partner o tra madre e figlio

Maggiore produzione di GABA, sostanza (neurotrasmettitore) la cui carenza espone il soggetto alle dipendenze (alcol, droga, cibo e persino shopping, sesso compulsivo o altro)

Maggiore produzione di melatonina, ormone che stabilizza il sonno

Maggiore produzione di HGH, l’ormone della crescita che protegge i tessuti dall’invecchiamento

Maggiore produzione di DHEA, ormone la cui carenza ci espone a tumori, osteoporosi, diabete, obesità e altro. Da questo ormone dipendono molto le nostre difese immunitarie

Minore produzione di cortisolo, ormone nocivo per l’organismo. Abbassa le difese immunitarie e produce invecchiamento dei tessuti

Capacità di indurre coscientemente onde cerebrali vicine a uno stato di profondo rilassamento e concentrazione.

E molto altro…

I BENEFICI MENTALI

La mente è più serena e lucida

Sviluppa un senso di appagamento

Aumenta le facoltà mentali

Chiarisce le idee (persino nei momenti più critici)

Aiuta la concentrazione specie nel lavoro, negli studi e nell’attività sportiva agonistica

Sviluppa maggior consapevolezza

Riduce il chiacchiericcio mentale

Facilita l’accettazione non giudicante

Creatività, ricettività

I BENEFICI EMOTIVI

Stabilizza l’umore

Infonde fiducia, sicurezza, coraggio

Prevenzione e cura degli stati d’ansia, apatia, agitazione

Contribuisce a creare armonia nelle relazioni

Sviluppa un senso di serenità, affetto

Favorisce la compassione

Dona un senso di pace, benevolenza

Consente di riconoscere e riconciliarsi con le emozioni indesiderate

BENEFICI PROFONDI (Meditazione molto avanzata)

Porta un senso di beatitudine, estasi, unione mistica, amore incondizionato

Espansione di coscienza

Radicamento totale nell’eterno presente

Siddhi (poteri e abilità paranormali)

Consente un distacco dal mondo (dalle distrazioni, tentazioni, vizi)

CONSIGLI FINALI
La pratica è pratica se è praticata, ovvero se la ripeti. La meditazione è un esercizio tecnico, pratico, e come tutti gli esercizi va ripetuta nel tempo.
C’è chi dice almeno due volte al giorno, ben venga, ma va benissimo anche solo una volta, quindi cerca di meditare almeno una volta al giorno, tutti i giorni.
Evita di esagerare: Se 40 minuti sono troppi, fai 20 minuti. Se 20 minuti sono troppi, fai 10 minuti. Parti dal minimo, poi aumenta gradualmente.
Magari usa un timer.
Attento alle aspettative: Lo scopo della meditazione è essere consapevole di quello che c’è. Questa consapevolezza spesso conduce a uno stato di accettazione e calma anche se non è detto che questo accada sempre, mentre puoi essere consapevole di quanto la tua mente sia agitata – o di quanto tu non ne sia consapevole. Questo vuol dire che la meditazione ha funzionato lo stesso e ha svolto comunque la sua funzione, anche se lì per lì non ti ha calmato.
Sfrutta i momenti “morti”.
Ci sono molti momenti “morti” durante il nostro quotidiano, in cui non è richiesta in modo particolare la nostra attenzione, che spesso se ne va nell’inconsapevolezza o nel mondo delle fantasie. In questi momenti, invece, abbiamo la possibilità di “meditare”, ecco alcuni esempi:
in sala d’attesa: medita
in piedi aspettando l’autobus: medita
in autobus: medita
in fila alla posta: medita

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.