Strada senza cuore alla Jed McKenna… o strada con un cuore alla Castaneda?

Il brano riguarda il dialogo tra Jed McKenna e Arthur, un visitatore di Jed.
Arthur interrompe i miei pensieri e mi dice. “Ho letto che Don Juan ha detto …”
Jed: “Whoa,” gli rispondo, “Aspetta un secondo e fammi indovinare. Ti riferisci al percorso con il cuore?”
Arthur: “Sì.”
Jed: “Ok, rispondo ad Arthur. Conosco il libro di Carlos Castaneda in cui Don Juan consiglia a Carlito di scegliere un percorso con il cuore. Lo conosco per la stessa ragione per cui molti ricercatori spirituali hanno familiarità con esso, perché ha quell’alone di saggezza che lo rende l’unica cosa tra tutti gli scritti di Castaneda che viene comunemente ricordata. Il fatto che sia così diffuso e ‘condiviso dalla massa’ – o gregge spirituale – rende per caso il percorso con un cuore un vero percorso, un percorso valido?
Ovviamente no, è soltanto un altro cliché.
Solo un altro mezzo di distrazione.
Sono ben consapevole del fatto che molte delle dottrine spirituali più popolari al mondo sostengono un approccio centrato sul cuore, ma la popolarità potrebbe non essere il miglior criterio per valutare un percorso di Risveglio.
“Lascia che te lo dica chiaramente, Arthur: io non ho cuore!
Nel momento in cui – per darti soddisfazione – dovessi indicare un qualsiasi percorso, il percorso che consiglierei sarebbe un percorso senza cuore, privo di compassione, totalmente privo di qualsiasi interesse o di qualunque pensiero per gli altri.
Il discorso è semplice: prima svegliati!
Svegliati, prima di tutto, e dopo – forse – potrai essere di qualche utilità per gli altri, sempre che tu ne abbia ancora voglia.
Prima svegliati, con un puro intento, senza rimorsi, altrimenti sarai solo un’altra vittima di un naufragio che si dibatte sull’umanità e tutta la compassione del mondo sarà assolutamente inutile per le altre vittime che si dibattono intorno a te.
Risolvi prima la tua situazione personale, svegliandoti!
E poi, forse, la compassione che potrebbe sorgere si tradurrà in qualcosa di valore per gli altri.
Suppongo che parlare di percorso senza cuore, di percorso in cui la precedenza non viene data al cuore o alla compassione ma viene data al Risveglio, suoni crudele o non spirituale o altro, ma una cosa funziona soltanto nel momento in cui funziona.
E il percorso con il cuoricino non funziona.
Il percorso del Risveglio, senza cuoricini, invece funziona!
Capisci cosa intendo?”
Arthur annuisce, ma rimane pensieroso… forse ho ferito il suo cuoricino.
Tratto da:

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

1 commento su “Strada senza cuore alla Jed McKenna… o strada con un cuore alla Castaneda?”

  1. bah, in verità non credo nessuno mai, tranne Castaneda, abbia descritto più cinicamente la realtà “spirituale” ed il mido di approcciarsi ad essa. Tant’è che sono dovuti intervenire Ruiz e soci per distorcerne i contenuti e riportarli nell’alveo del peace&love da dare in pasto alle masse. Chi vede del sentimentalismo nell’opera castanediana, o non l’ha mai letta o non ci ha capito niente

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.