ROMPERE L’ACCORDO CON IL MONDO

Tratto dalla trilogia “Risveglio dal sogno planetario – Volume Pratico“.

Fin da piccoli vi hanno imposto tantissimi accordi che inconsciamente tentate tuttora di onorare.

L’accordo attuale che avete stipulato con la famiglia, gli amici, la società – quindi con il mondo – dice: tu sei fatto così e dunque devi ragionare, agire, sentire solo così, nei limiti di questo accordo.

Inconsciamente state onorando ogni giorno questo accordo: lo onorate con i vostri ragionamenti, i giudizi, i pensieri, le paure, le abitudini, l’atteggiamento mentale.

L’intera umanità onora senza accorgersene degli accordi di cui non è nemmeno a conoscenza.

 

Ciò che si trova al di fuori dell’accordo è considerato impossibile o irreale.

 

Cosa dà continuità all’accordo? Cosa lo rafforza?

Il vostro CONSENSO!

 

Senza il vostro consenso tale accordo perderebbe il proprio valore.

Attenzione ed energia sono altri fattori che danno continuità all’accordo abituale.

Appena togliete il vostro consenso, cioè appena rompete il vostro accordo con il mondo (la società, il sistema), iniziano ad aprirsi innumerevoli possibilità. Rompere l’accordo non significa ribellarsi, manifestare in piazza, fare una rivoluzione. Rompere l’accordo qui significa soltanto rifiutare la vecchia descrizione del mondo, della Realtà, della vostra identità.

 

Tolto il consenso dai vecchi accordi potete cominciare ad onorare un altro accordo, un’altra descrizione di voi stessi e del mondo.

Se volete potete dare il consenso a questi messaggi, onorare questi insegnamenti, trovare un accordo con queste descrizioni; oppure dare il consenso ad altri insegnamenti, a messaggi che risuonano con la vostra consapevolezza attuale.

Quel che conta è rompere l’accordo con la vecchia descrizione: la vecchia descrizione della vostra identità, la vecchia descrizione del mondo, la vecchia descrizione di concetti essenziali come Realtà, sogno, morte, tempo.

 

ACCORDI ESTERIORI (con gli eventi esterni al corpo)

 

Accordi sociali (abitudini collettive, formalità, gesti o parole in accordo alle cosiddette buone maniere).

Accordi lavorativi.

Accordi familiari (richieste, pretese).

Accordi sentimentali (promesse, vincoli).

Accordi religiosi o spirituali (rituali, abbigliamento, pratiche, gesti e parole ‘sacre’ in accordo alle tradizioni).

 

ACCORDI INTERIORI (con gli eventi interni al corpo)

 

Accordi personali (con voi stessi).

Accordo o disaccordo con le vostre idee, sensazioni, intuizioni.

Accordi o disaccordi con i vostri pensieri.

Accordi o disaccordi con i desideri.

Accordi o disaccordi con delle nobili intenzioni, degli scopi superiori, degli ideali.

Accordi con il piccolo gps oppure con il GPS (Grande Presenza Silenziosa).

Accordo con l’espansione di coscienza.

Accordo con le limitazioni della coscienza, la riduzione delle proprie facoltà e del proprio potenziale.

Accordo con la pace interiore, il silenzio, la calma, l’armonia.

Accordo con la sfrenatezza, la lussuria, la licenziosità, l’avidità, la presunzione.

Accordo con la saggezza, la lucidità, il disincanto.

Accordo con le fantasie, le impressioni superficiali, le illusioni, le pretese immature.

Accordo con la contentezza nel qui ed orail senso di pienezza, il senso di interconnessione.

Accordo con il malcontento, l’incontinenza, l’insoddisfazioneil senso di incompletezza, il senso di solitudine, il senso di separazione, l’impressione di non essere amati (accettati, compresi).

 

Prendiamo il senso di colpa, la vergogna o un qualsiasi giudizio negativo su voi stessi.

L’accordo con questo senso di colpa o con quel giudizio viene avvalorato ogni volta che ci credete, ogni volta che lo reiterate, ogni volta che vi giudicate in quel modo oppure ogni volta che giustificate quel tipo di mentalità; ogni volta che dite o pensate frasi come “purtroppo sono fatto così, non posso farci niente” state dando il consenso a quel giudizio, lo state rafforzando.

Questa valorizzazione degli accordi indesiderati si verifica anche quando sorgono desideri, timori, impressioni che vengono subito assecondate senza riflessione, senza lucidità.

 

Anziché dare consenso a quelle impressioni potreste dare il consenso a centinaia di altre cose. Potete dare il consenso alla saggezza oppure potete dare valore a idee che non appartengono alla vostra mentalità attuale.

Tutto dipende da voi.

A cosa volete dare il consenso?

Volete ancora dare il consenso ad una mentalità che si dimostra controproducente, inaffidabile, nociva per voi e per gli altri?

 

Come esercizio di oggi rivalutate la lista di accordi interiori ed esteriori, poi osservate in che modo state onorando quegli accordi, infine valutate quali accordi volete modificare.

Non sforzatevi di rompere all’improvviso un vecchio accordo, limitatevi ad osservarlo con occhi nuovi e a riflettere sulle implicazioni di tale accordo.

Quali effetti ha avuto su di voi?

È utile, sano, benefico, indispensabile?

Ci sono nuovi accordi o nuove descrizioni che potete onorare?

Per quanto riguarda gli accordi esteriori andateci molto cauti: è opportuno aver preso coscienza degli accordi interni prima di rivalutare e intervenire efficacemente su quelli esterni.

Per il momento non dovete intervenire fisicamente su nessun accordo, dovete solo prendere consapevolezza del loro valore e delle loro conseguenze.

Portate semplicemente la consapevolezza su quegli accordi e lasciatevi guidare dal buon senso.

 

Esempio di vecchio accordo interiore o vecchia descrizione ––> “io sono soltanto un corpo fisico, la mia percezione attuale è corretta, posso fidarmi ciecamente dei dati sensoriali”.

 

Nuovo accordo o nuova descrizione ––> “io non sono il corpo fisico, il mondo non è quello che sembra, la mia percezione attuale non è corretta, non posso fidarmi ciecamente dei dati sensoriali”.

 

 

 

FERMARE IL MONDO

Tratto dal cap. 10 della trilogia “Risveglio dal sogno planetario – Vol. Teorico

 

Fermare il mondo è un’espressione ricorrente nelle opere di Carlos Castaneda e si riferisce ad un processo di radicale trasformazione interiore.

Per comprendere questa espressione è necessario fare qualche premessa.

Per ‘mondo’ Castaneda intende la ‘descrizione del mondo’ e la relativa percezione, la percezione che abbiamo delle nostre esperienze (sensazioni, emozioni, sentimenti). Questa percezione viene influenzata dal nostro dialogo interno, cioè dal modo in cui noi descriviamo il mondo; da come ce lo dipingiamo, raccontiamo, immaginiamo. Descrizione del mondo sta anche per sistema di convinzioni che tramandiamo, che inculchiamo nella testa delle nuove generazioni.

In altre parole, il mondo – la nostra percezione quotidiana – dipende dalla nostra descrizione, la quale a sua volta dipende dal nostro dialogo interno (i costrutti della nostra mente).

In sostanza i nostri costrutti interiori ‘costruiscono’ il nostro mondo esteriore, il nostro sogno collettivo.

Tra i costrutti mentali e il mondo per come lo vediamo c’è di mezzo un elemento chiave:

la percezione.

 

La percezione ordinaria, cioè il mondo per come viene percepito da un normale essere umano, può essere interrotta e rimpiazzata da una percezione straordinaria, la percezione di quelli che Castaneda chiama Veggenti, Nagual, Stregoni. Quel che dovete comprendere è che quando la nostra percezione cambia, cambia anche il nostro mondo. In questo senso dire percezione, dire mondo percettivo o dire mondo è la stessa cosa; si rifanno tutti allo stesso significato.

Affinché il nostro mondo (percettivo) sia diverso o fuori dall’ordinario è necessario prima di tutto fermare la consueta descrizione del mondo, cioè l’insieme di convinzioni/superstizioni/pregiudizi/valori che da millenni hanno condizionato e limitato la nostra percezione della Realtà.

Fermare la descrizione del mondo corrisponde un po’ al classico concetto di messa in discussione delle proprie convinzioni, soltanto che qui ha una valenza completamente diversa. Non si tratta di rimpiazzare un pensiero negativo con uno positivo. Qui si tratta di interrompere nettamente il dialogo interiore, quel meccanismo mentale che mette automaticamente in moto tutta una serie di reazioni psicosomatiche che mal si addicono ad una coscienza in via di Risveglio. Questo dialogo è ciò che sostiene la descrizione del mondo, è ciò che lo supporta, lo difende, lo promuove. Da questo dialogo massiccio nascono e si diffondono a macchia d’olio le ideologie più disparate, gli atti più beceri, i disturbi più raccapriccianti. Sempre a causa di questo dialogo incessante viene dissipata una marea di energia vitale in abitudini assurde, atteggiamenti ossessivi e comportamenti compulsivi.

Sopra ogni cosa però questo dialogo è la cagione delle nostre allucinazioni individuali, del nostro folle sogno collettivo, delle pazzesche manifestazioni che vediamo ogni giorno.

L’interruzione di questo dialogo consente di fermare il mondo (fermare la canonica descrizione del mondo) e questo a sua volta ci consente di accedere ad una percezione non più ordinaria bensì fuori dall’ordinario.

La percezione ordinaria corrisponde al mondo che percepite abitualmente, alla realtà che vedete quando rimanete incantati dalle apparenze esterne, quando siete schiavi dei pensieri, del linguaggio, succubi dei desideri più morbosi, attaccati ai capricci più infantili. Questa percezione ordinaria è appunto il sogno collettivo da cui dovreste svegliarvi.

La percezione straordinaria è la percezione che si dispiega nel momento in cui vi disilludete dalle apparenze esterne, quando non siete più schiavi della mente ordinaria, non vi fate dominare dai desideri, non vi fate coinvolgere visceralmente dai capricci mondani.  I vostri occhi non rimarranno ingenuamente incollati ai fenomeni del mondo, non rimarrete ipnotizzati dalle abitudini della massa, non vi farete ingannare dai parametri del sistema. Comprenderete che ciò che il sistema definisce reale, vero, vantaggioso, naturale non ha niente di reale, vero, vantaggioso e naturale.

Nella percezione straordinaria sarete consapevoli di dove vi trovate, di cosa sta accadendo a livello planetario, di quali forze sono in gioco, di come l’attenzione della massa possa essere agganciata, ipnotizzata, manipolata e infine imprigionata in particolari strutture energetiche, in bolle percettive o in poche parole in un sogno o incubo collettivo.

La percezione straordinaria è alla portata di tutti, è soltanto una percezione insolita rispetto a quella abituale, una percezione più sottile, raffinata, autentica.

A differenza della percezione ordinaria, quella straordinaria è una percezione diretta; la percezione ordinaria veniva manipolata e ridotta da una rigida descrizione del mondo (dogmi, tabù, credenze) mentre questa percezione sottile viene guidata dalla conoscenza silenziosa, è una percezione che si muove in sintonia con i micro-movimenti dell’energia stessa.

È una percezione pulita, non offuscata dal dialogo interno, da ciò che gli altri vi hanno detto sul mondo, sull’Universo, su voi stessi, sulla vita, sulla morte, sull’aldilà, su cosa temere e cosa apprezzare.

Questa percezione è estremamente rara perché, volenti o nolenti, la nostra mente è stata marchiata da una rigida descrizione del mondo e da un’ingannevole descrizione di noi stessi.

 

Al di là dell’aspetto percettivo, il discorso è piuttosto intuitivo.

Pensateci bene: nel momento in cui viene rimossa o modificata una convinzione a proposito di qualcosa, assieme alla convinzione profonda cambia anche il vostro modo di interagire e di conseguenza cambia il risultato dell’interazione; potreste interrompere alcune abitudini oppure cominciare un nuovo stile di vita, il tutto grazie al capovolgimento di alcune convinzioni.

A livello globale accade la stessa cosa: la società attuale è sorretta dalla nostra adesione alle sue convenzioni; le sue convenzioni sono diventate le nostre convinzioni; il suo sistema di pensiero è diventato il nostro sistema di pensiero dominante. Da questo sistema di pensiero dominante derivano le nostre azioni e dalle nostre azioni deriva la nostra società, l’ambiente in cui viviamo, gli scenari in cui siamo quotidianamente immersi… il nostro mondo.

 

La coscienza in via di Risveglio si astiene dall’attività disordinata della mente che costruisce un mondo e vi si imprigiona dentro.

La coscienza ordinaria invece è schiava delle attività disordinate della propria mente che crea il suo bozzolo di pensieri/sensazioni e vi rimane impigliata come un ragno rimane imprigionato nella propria ragnatela.

 

Castaneda, Don Juan, i Toltechi non hanno scoperto nulla di nuovo, hanno soltanto reso fruibili delle conoscenze che spesso vengono insabbiate, falsificate oppure trascurate. L’utilità di questi insegnamenti non sta nell’aspetto filosofico bensì in quello pragmatico: potete constatare voi stessi la veridicità di queste conoscenze.

La vostra constatazione è fondamentale perché senza di essa non può esserci una vera comprensione. Una volta constatato che la descrizione del mondo e il dialogo interiore sostengono il mondo (la percezione ordinaria) sarete in grado di comprendere il motivo dell’enfasi sull’interruzione del dialogo interiore, sul fermare la descrizione del mondo e quindi sul mantenimento del silenzio interiore. Il silenzio interiore sarà tra l’altro uno degli argomenti principali della prossima opera (Mente Vuota in Corpo Pieno). Qui posso solo anticiparvi il discorso ricollegandomi brevemente al libro di Armando Torres, “Incontri con il Nagual, conversazioni con Carlos Castaneda”.

 

Il silenzio è un passaggio fra i mondi. Facendo tacere la nostra mente emergono aspetti incredibili del nostro essere. A partire da quel momento, la persona si rende veicolo dell’intento e tutti i suoi atti cominciano a trasudare potere.

[…]

Spiegò che il silenzio mentale non è solo assenza di pensieri. Piuttosto si tratta di sospendere i giudizi, di essere testimoni senza interpretare. Sostenne che entrare al silenzio può essere definito, secondo il modo contraddittorio degli stregoni, come ‘imparare a pensare senza parole’.  – Per molti di voi quello che sto dicendo non ha senso, perché siete abituati a consultare tutto con la mente. La cosa ironica è che, tanto per cominciare, i pensieri non sono neanche nostri, risuonano attraverso di noi, il che è diverso. E siccome ci tormentano fin da quando abbiamo l’uso della ragione, abbiamo finito per abituarci a loro.

[…]

Perciò, se volete darvi un’opportunità, avete solamente una via d’uscita: scollegate la mente! La libertà si ottiene senza pensare.

– Conosco persone che sono riuscite a fermare il loro dialogo interno e non interpretano più; sono pura percezione; non sono mai delusi o pentiti, perché tutto ciò che fanno parte dal centro della decisione. Hanno imparato ad avere a che fare con la loro mente in termini di autorità e vivono nel più autentico stato di libertà.

Continuò dicendo che il silenzio è la nostra condizione naturale.

Siamo nati dal silenzio e là ritorneremo. Ciò che ci inquina sono le idee superflue inculcate in noi dalla nostra forma collettiva di vivere.

[…]

– Don Juan affermava che siamo animali predatori che, a forza di addomesticarci, abbiamo finito per convertirci in ruminanti. Passiamo la vita rigurgitando una lista interminabile di opinioni su quasi tutto. I pensieri ci arrivano a grappoli; uno si allaccia con l’altro, fino a riempire lo spazio intero della mente. Quel rumore non ha alcuna utilità, perché è diretto, praticamente nella sua totalità, all’espansione dell’ego.

– Poiché va contro tutto ciò che ci è stato insegnato fin da bambini, il silenzio deve essere intentato con spirito di combattimento.

Noi stregoni di oggi ci proponiamo di passare per il mondo senza richiamare l’attenzione, trattando tutto e tutti allo stesso modo. Un guerriero si fa padrone della situazione, nel bene o nel male, perché c’è qualcosa di tremendamente efficace nell’agire senza la mente.”

 

 

…..

 

CONCETTI CHIAVE Leggi il seguito di questo post »

SEI CIRCONDATO DA SCHIFOSI SERVITORI DEL MALE

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

Servitori del male.
Sei circondato da schifosi servitori del male.

Padre, madre, sorella, fratello, amico, vicino, collega… tutti servitori del male.
E come tali vanno condannati, colpiti, schiaffeggiati, percossi, feriti.
Sono tutti posseduti.
E come tali vanno esorcizzati, liberati dalla forza maligna che li possiede.

Tutte le persone che ami sono quasi sicuramente adoratori del falso, agenti del sistema, devoti alla loro schiavitù, seguaci e dispensatori della loro stessa ignoranza.
A forza di strisciare sono diventati disgustosi vermi dalle parvenze umane.

Come Arjuna, devi scontrarti violentemente con il sangue del tuo sangue.
Ripudiare la tua famiglia.
Ripudiare i tuoi simili… essi non sono tuoi simili.
Consciamente o meno, si sono schierati da quella parte e ora ne stanno pagando le conseguenze.
Non scusarli. Non giustificarli. Non sopportarli. Non proteggerli.
Se vuoi aiutarli devi rianimarli. E data la loro condizione comatosa non restano che le maniere forti: spezzargli il cuore senza pietà.
Non temere, la loro sofferenza è solo superficiale.
Non puoi fare del male agli adoratori del male.

E tanto sono già morti.
Sono cadaveri ambulanti.
Sono talmente traumatizzati che soltanto un trauma più intenso può ridestarli dal loro sonnambulismo.
Sì… se vuoi guarirli ti tocca traumatizzarli.

Se tutto va bene la loro anima si potrà lentamente ridestare. Allora vi potrete riappacificare e potrai riconsiderarli tuoi simili.
Altrimenti rimarranno quel che sono diventati: servitori del male, adoratori di illusioni, animatori dei loro stessi incubi.

KILLUMINATI VOLUME 1 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

RITUALE DI LIBERAZIONE (deprogrammazione mentale, pulizia interiore)

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

Visualizza immagine di origine

Liberazione, in questa accezione, non è tanto (non è solo!) RESCISSIONE dai legami (vincoli, obblighi, patti, costrizioni), bensì è RICONNESSIONE alla parte più autentica di noi, al Sé Superiore che si trova in noi, .

La “Liberazione”, nella formula qui proposta, va letta (e riletta) con il giusto intento, con l’intenzione di ritrovare quello stato di libertà personale, psicologico, emotivo, spirituale che viene sistematicamente ostacolato dal Sistema sociale/scolastico/sanitario/economico/religioso. 

Per alcuni potrebbe essere un modo per deprogrammarsi dal condizionamento sociale, un’esortazione a spingervi oltre i limiti preimpostati, per altri potrebbe essere un rituale di pulizia interiore, per altri ancora potrebbe essere una preghiera per sboccare i centri energetici e rimuovere le energie tossiche oppure un aiuto per allontanare o neutralizzare l’influsso di entità indesiderate.

Se lo ritenete opportuno scaricate o stampate il testo e rileggetelo con fiducia e tranquillità ogni volta che ne sentite la necessità, cioè quando vi sentite attaccati emotivamente, intrappolati, incastrati, ingannati, manipolati, posseduti, indeboliti.

FORMULA DA CONTEMPLARE, RECITARE, MEDITARE:

“Io faccio appello alla mia essenza profonda affinché pacifichi le mie ansie e annulli tutto ciò che può interferire con questa cura.
Io chiedo al mio Sé Superiore di sigillare la mia aura e di creare un sacro canale protetto in modo che solo il flusso della mia Vera Volontà possa raggiungermi.
Io faccio appello all’essenza assoluta del mio essere affinché sigilli e protegga completamente questa sacra esperienza.
Io, nel pieno e consapevole esercizio dei miei diritti spirituali, rimuovo e dissolvo completamente ogni presenza ed energia estranea, contratto e battesimo non scelto o dal quale scelgo consapevolmente e responsabilmente di recedere, incantesimo, memoria parassita e tutto ciò, anche di auto-creato, che limiti ora la mia libertà e la mia essenza.

Io sono libero/a
Io sono libero/a
Io sono libero/a

In questa vita, con questo atto di Libero Arbitrio,
Io, ………………………
revoco, annullo e rinuncio a tutti e ad ognuno dei compromessi-vincoli-promesse di devozione-obbedienza-voti-iniziazioni-accordi-giuramenti-battesimi-rituali e contratti di associazione che non sono in sintonia con il mio Bene Supremo, in tutti le mie vite presenti, simultanee, multidimensionali, passate e future in questo Universo e dovunque nella Mente di Dio.
Nel nome della mia Coscienza, Io ordino a tutte le entità – relative ai contratti ed alle organizzazioni alle quali rinuncio – di abbandonare i miei corpi fisici, vitali, psichici, sottili e spirituali, le mie energie ed il mio campo vitale, ora e per sempre e rimuovo le relative energie e i relativi impianti e dispositivi in forma retroattiva.
Chiedo al mio Dio Interiore di essere testimone della mia completa liberazione da tutti i contratti, impianti ed energie che siano da me conosciuti o sconosciuti.
Io sono completamente libero/a ORA, QUI e OVUNQUE nel Tempo e nello Spazio.
Io curo e perdono qualsiasi sorgente e causa delle restrizioni che ho abbandonato e curo e perdono me stesso in tutte le mie esperienze di tutto ciò che deve essere perdonato tra il mio Sé Superiore e me stesso.

Io sono libero/a
Io sono purificato/a
Io sono guarito/a

Ora Io faccio appello all’Assoluto dell’Essere, dentro e fuori di me, affinché mi siano restituite tutte le mie originali energie, memorie, poteri, sensi ed archetipi naturali e divini, che mi vennero rimossi od oscurati, nel loro stato purificato.

Ora Io sono libero/a dalle catene della dualità.
Possa il Sacro Sigillo essere posto sul mio cuore.

Che io possa essere sempre (e per sempre) protetto/a da tutto ciò che – giungendo da fuori di me – possa impedire il compimento della mia Libera e Vera Volontà.
Da ora in poi userò questa rinnovata Libertà e Consapevolezza assumendomi la piena responsabilità per ciò che da me stesso giungerà, come è giusto che sia.”

(rituale ideato da C. Dorotatti, http://carlodorofatti.blogspot.com/2017/12/la-meditazione-di-liberazione.html)

KILLUMINATI VOLUME 1 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

L’AVVERSARIO TENTATORE – 2° parte

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

L’umanità, sebbene sia del tutto inconsapevole di questo fatto, ha un ruolo importante nello svolgimento degli eventi di questo pianeta. Essa (sotto forma di coscienza collettiva) sta scegliendo la polarizzazione negativa di default, mediante la qualità dei suoi pensieri, delle sue emozioni e delle sue azioni. Il pensiero è energia creativa focalizzata. All’esterno otterrete esattamente ciò che avete all’interno.

Secondo voi come mai i mass media sono così importanti per voi?

Nel vostro stato comatoso avete prestato collettivamente il vostro libero consenso al mondo in cui vi trovate attualmente. Le vostre menti sono state agganciate, ipnotizzate e saturate con i malsani piatti serviti attraverso le vostre televisioni e i vostri computer.

Quando è stata l’ultima volta che avete pensato a qualcosa di superbo, puro, elevato?

Quando è stata l’ultima volta che vi siete lasciati alle spalle le scemenze quotidiane e avete trasceso le paure indotte dal Sistema Sociale ?

In tutto ciò che vi circonda voi siete complici grazie al vostro mutismo e alla vostra inazione di fronte a qualsiasi assurdità.

Come diceva Voltaire, chi crede alle assurdità commetterà delle atrocità.

Le atrocità che state compiendo come collettività sono dovute alle assurdità a cui vi hanno fatto credere le vostre autorità.

A livello sub-cosciente voi partecipate alla co-creazione, o meglio alla mal-creazione, del vostro stesso mondo.

Tutti alla fine dovranno imparare che rispondere alla negatività con maggiore negatività o alla paura con più paura è come voler spegnere un incendio con il fuoco o come voler risolvere un piccolo problema con un gran problema.

Collettivamente non state scegliendo la soluzione ma il problema.

Avete fatto dipendere la vostra vita da una mentalità assurda.

Cercate di alleviare il dolore causando ulteriore dolore.

Vi lamentate del vostro aguzzino politico/sociale/economico/religioso e poi continuate a nutrirlo.

Vi siete dimenticati che in questo gioco planetario state giocando anche voi… e a quanto pare state giocando male.

Il vostro compito è giocare meglio.

Diventare più furbi.

Smettere di credere alle assurdità.

Non soccombere alle tenebre dell’ignoranza.

Liberarvi dalle vostre inutili restrizioni (mentali, fisiche, sociali, culturali).

Il male e la negatività non è ciò che siete. Fanno parte della complessa serie di illusioni utilizzate per mostrarvi ciò che non siete. Più vi elevate attraverso il lavoro interiore, meno rimarrete intrappolati in quella rete di illusioni.

Se lo farete correttamente noterete come queste ‘prove’ tenderanno a diminuire fino quasi a scomparire dalla vostra vita. Vi si ripresenteranno a intervalli variabili per controllare che non abbiate dimenticato ciò che avete imparato, ma saranno rare occasioni.

La qualità delle vostre relazioni è uno specchio eccellente attraverso il quale misurare la qualità della vostra evoluzione. O – in altre parole – rappresenta ciò che si state emanando. Ad es. quando guardate una persona, in che misura vi concentrate sulle cose che di essa non vi piacciono e che vorreste cambiare, rispetto alle qualità che apprezzate?

Quando guardate qualcuno, quanto apprezzate il suo sorriso, il suono delle sue risate, il suo modo di fare?

Di solito perdete facilmente le staffe o riuscite a rimanere calmi e sereni?

Pensate a queste riflessioni come a dei ‘test.’

Avete mai notato come proprio quando ritenete di aver trovato qualcosa che ‘sentite’ essere un insegnamento prezioso, giunge da fuori un elemento destabilizzante che vi fa dubitare dell’insegnamento?

Questi test vengono somministrati dall’Universo per vedere se avete effettivamente interiorizzato la lezione.

Il ‘test’ sta proprio in questo: Quando vi trovate di fronte una sfida, di chi vi fidate? Vi fidate del Sistema, di Matrix, di ciò che vi mostra il mondo delle apparenze? Oppure scegliete di fidarvi di ciò che ‘sentite’ essere autentico nel vostro intimo?

Questa è una domanda alla quale solo voi potete rispondere.

Comunque sia, lo scopo ultimo del gioco è svegliarsi nel ‘sogno’ e diventare un sognatore lucido, cioè un giocatore consapevole.

 

Le trilogie di ZeRo

 

3° TRILOGIA

2° TRILOGIA

1° TRILOGIA

UN CORSO IN MIRACOLI

L’AVVERSARIO TENTATORE (provocatore) – 1° parte

 

L’AVVERSARIO TENTATORE (provocatore)- 1° parte

Lo stregone malefico

Spiritualmente parlando esiste una forza che spinge frequentemente l’uomo verso gli istinti, le pulsioni, le passioni, le tentazioni e le fantasie più sfrenate. Questa forza ha assunto nel tempo una connotazione quasi esclusivamente negativa, oscurando così il lato propositivo, eccitante, stimolante, catartico di tale forza e mettendone in luce solo la polarità negativa o distruttiva.

Il presunto rappresentante di quella forza ha assunto l’appellativo di Satana, Lucifero, Diavolo, Belzebù, Mara, l’avversario, il tentatore. Eppure è proprio grazie alle prove, ai test, alle tentazioni di questo avversario che Buddha testimoniò il proprio Risveglio o che Gesù superò il proprio addestramento spirituale nel deserto. In tal senso le tentazioni non andrebbero viste come delle cose negative, dei peccati, dei vizi bensì andrebbero viste come delle prove, delle sfide, delle provocazioni che appaiono sulla scacchiera della nostra vita. A tal riguardo è interessante l’etimologia del termine provocazione.

Provocare = pro (avanti) + vocare (chiamare) = chiamare avanti, sollecitare, incitare, stimolare.

In tal senso l’avversario interno (ego, parassita, vocina fastidiosa, pulsione irresistibile) e l’avversario esterno (maghi neri, entità ostili, illusionisti, truffatori, ciarlatani, occultisti da strapazzo) vanno visti come dei provocatori, cioè delle entità che possono tirare fuori il meglio o il peggio di noi: a volte ci aiutano ad espellere emozioni come la rabbia, altre volte richiamano la nostra stessa forza, il coraggio, l’audacia. In un certo senso l’avversario ci può aiutare a svegliarci, a rimanere più lucidi.

Prendiamo il caso di un abile illusionista. La sua abilità nel mostrare sempre nuove illusioni mette alla prova la nostra lucidità e il disincanto: se crediamo alle sue illusioni vuol dire che gli ingenui siamo noi; ciò significa che siamo addormentati, incantati e incatenati alle sue illusioni.

Prendiamo il caso di un persuasore o di una seduttrice seriale. Il superare le sue tentazioni sono un segnale di maturità, forza interiore, integrità, tranquillità. Il cadere in tentazione – o il rimanerci male – è un segnale di immaturità, debolezza, fragilità psicologica, agitazione, frenesia.

Tenete conto che non esiste un’entità separata malvagia che possa avere la supremazia sulla Pura Coscienza. Ciò che l’uomo comune considera come un’entità a parte è una parte di sé che può essere integrata e armonizzata col tutto. Quando non viene integrata sembra una forza disintegrante, cioè un impulso che amplifica le tendenze egoiche, i vizi, le perversioni, le depravazioni, le trasgressioni, le violenze, i soprusi, le prepotenze.

So bene che allo stato apparente delle cose, in un mondo dove gli imbrogli si moltiplicano, le menzogne si gonfiano e le avversità si consolidano, sembra impossibile superare le tentazioni dell’avversario, ma non è così.

Se volete un consiglio fraterno vi suggerisco di considerare le tentazioni come capricci, le finzioni come storie teatrali, le promesse politico-religiose come favole, le avversità come bizzarre folate di vento, i demoni come cagnolini affamati e insaziabili, le prepotenze come atti di bullismo infantile oppure considerate le prepotenze come una dimostrazione di impotenza.

Le opinioni del Nano Malefico - Home | Facebook

La Verità si trova oltre le apparenze negative o positive di questo mondo.

Ricordatevi che alla fine si tratta di un gioco cosmico, o meglio di un sogno estremamente vivido. La vostra essenza è fondamentalmente intoccabile, sempre integra, connessa alla Sorgente… come tutto il resto, avversario incluso.

(ZeRo)

 

P.S.

Avete mai conosciuto un sadomasochista?

Alcuni soggetti provano piacere non solo nell’infliggere dolore ma anche nel riceverlo. In questi casi la concezione del piacere viene completamente stravolta rispetto a quella dell’uomo comune. Per loro evidentemente è giusto e desiderabile così, ma questo non deve fare di loro l’incarnazione del maligno.

In loro vi è una particolare polarizzazione che li porta ad avere una percezione diversa del dolore e del piacere, ma dal momento che qualsiasi percezione è un’illusione nessuna di esse è davvero giusta o sbagliata, migliore o peggiore.

Imparate a guardare il tutto – anche l’inaccettabile – da una prospettiva che sia il più elevata possibile.

KILLUMINATI VOLUME 1, 2, 3 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

 

 

L’ISOLA DEI SUPPLIZI (IL PASSATEMPO DELL’ÉLITE SATANICA)

 

ATTENZIONE: LA LETTURA E’ CONSIGLIATA AL SOLO PUBBLICO ADULTO!

L’isola di Jeffrey Epstein, mediante l’influsso dell’élite satanica, è stata trasformata da un’oasi di pace a un luogo di supplizi. La villa privata di Epstein era persino dotata di una stanza delle torture con tanto di poltrona odontoiatrica personalizzata.

Dentro le magioni di Jeffrey Epstein: le immagini inquietanti ...

Un video che sarebbe stato condiviso dall’attore Isaac Kappy poco prima della sua scomparsa mostra delle giovanissime schiave sessuali in un bagno turco simile a quello individuato nell’isola di Epstein.

Qualcun altro ha recentemente condiviso un filmato sospetto in cui Jeffrey Epstein tortura una ragazza legata e distesa a terra. Avendo visto il filmato integrale non mi sembra che il volto di quell’uomo coincida con la figura di Epstein, anche se in effetti il profilo è simile.

Il video integrale – che sconsiglio fortemente alle persone sensibili – è stato pubblicato qui –> https://theync.com/tie-down-torture.htm

Qui sotto trovate una breve anteprima del filmato.

Che ci crediate o meno, il mondo è nelle mani di persone che pubblicamente professano il bene comune mentre privatamente adorano qualsiasi espressione del male. Tra queste vi sono autorità di tutti i tipi: autorità militari, politiche, mediche, giuridiche, finanziarie, religiose.

P.S.

Dai commenti di quel sito di torture sembra che molti visitatori  si siano addirittura eccitati nel vedere quel filmato…  a quanto pare non c’è fine alla degenerazione del genere umano.

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

 

Vedi anche:

 

 

Vedi anche Raccolta in formato epub, pdf:

KILLUMINATI VOLUME 1, 2, 3 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

su kobo: “killuminati volume 1, 2, 3 ( illuminati, deep state)”

su Amazon: KILLUMINATI VOLUME 1, 2, 3 ( Illuminati, Deep State)

 

 

 

 

 

 

PREDIRE IL FUTURO PER CONTROLLARE IL PRESENTE – (tattiche per il controllo di massa – Progetto Blue Beam)

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

 

Streetlib (formato epub, pdf) KILLUMINATI VOLUME 1, 2, 3 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

Le previsioni politico-socio-economiche (così come le profezie dei presunti testi sacri) sono state ingegnosamente pianificate nel tentativo di indirizzare il destino dell’umanità nella direzione prestabilita dal Sistema che ha fatto tali previsioni.
Si tratta del famoso principio conosciuto come profezia che si autoavvera: prima si prevede o si predice qualcosa e dopo si fa in modo che quella cosa si realizzi.

L’Oms e i vari governi lo stanno facendo con il ritornello dell’epidemia, il boom di contagi, la seconda e magari terza ondata, il rinnovato stato di emergenza, la necessità di nuove restrizioni, la periodica crisi economica e altre puttanate varie.

Non ci vuole un genio per comprendere che ciclicamente si ripetono i soliti scenari internazionali (miracolosamente previsti e predetti anni prima da illustri statisti).
Prima il Sistema vi dice che ci sarà una crisi economica e poi getta le trappole finanziarie per farvi cadere in una bella crisi economica.
Prima vi dice che ci sarà una nuova ondata e poi inonda il pianeta di veleni che intossicano il vostro sistema immunitario.
Prima vi dice che arriverà il messia oppure che ci sarà un’invasione aliena e poi utilizzerà la tecnologia Blue Beam (vedi filmato) per inscenare un evento di portata mondiale.

 

 

Leggi il seguito di questo post »

LA CASA DELLE TORTURE (la peggior attrazione horror al mondo)

CONDIVIDI L’ARTICOLO:

McKamey ManorTorture on Demand.

Tradotto: McKamey ManorTortura su richiesta.

Questo è il nome dell’attrazione turistica costruita a Summertown nel Tennessee.

Su YouTube trovate numerosi video.  Questo è il canale di quel malato mentale: mckamera – YouTube

 

Il tour degli orrori dovrebbe durare una decina di ore e consisterebbe in prove di resistenza durante le quali le persone vengono legate, torturate, immerse in vasche di liquami vari, chiuse in cassoni senza potersi muovere, avvicinati da personaggi inquietanti, bendati, ammanettati, picchiati, imbavagliati, spinti all’annegamento o al soffocamento, umiliati, bastonati e così via…

Prima di entrare occorre sottoscrivere un contratto di 40 pagine in modo da assumersi la responsabilità per eventuali infortuni (e morti sospette).

Nonostante le numerose petizioni per la sua chiusura, il McKamey Manor è di nuovo accessibile soprattutto grazie al fatto che la moglie del proprietario sia un avvocato.

La cosa più strana comunque non sono le torture legalizzate o il contratto di 40 pagine da sottoscrivere prima di entrare. La cosa più assurda sono i partecipanti entusiasti di poter essere torturati da un branco di feticisti psicopatici.

All’inizio la struttura era un semplice parco divertimenti a tema horror.

.

Col passare del tempo il proprietario e lo staff ci hanno preso un po’ troppo gusto e hanno trasformato il parco in un perverso covo di sadomasochisti.

Partite dal minuto 45 per vedere cosa accade là dentro. E nel mentre ricordatevi che non si tratta di un film ma di qualcosa che è stato addirittura legalizzato…

Se vi siete mai chiesti quale tipo di esperienze provano le vittime di controllo mentale in stile mk-ultra, ora ne avete un assaggio…

Benvenuti all’inferno

More than 81,000 people sign petition calling for a Tennessee haunted house to be closed | Daily Mail Online

Leggi il seguito di questo post »

I SEGRETI DELLA RICCHEZZA DEGLI ILLUMINATI

Forse il titolo più appropriato sarebbe stato i segreti della FINTA ricchezza degli illuminati visto che la ricchezza esteriore non è autentica ricchezza. La vera ricchezza è una sorta di abbondanza autogenerata spontaneamente dall’interno.

L’uomo comune invece considera la ricchezza in termini consumistici e non si accorge che si tratta di ricchezza narcisistica, vanagloriosa, quindi effimera nel senso che non produce nulla e non porta a niente di duraturo.

Ad ogni modo vediamo in che modo i cosiddetti ricchi illuminati hanno mantenuto la loro parvenza di benessere….

Prima elenco i metodi della ricchezza fittizia e superficiale, poi elenco gli attributi della ricchezza autentica.

RICCHEZZA FITTIZIA

  • esoterismo di bassa lega riservata ai presunti iniziati (sigilli magici, ritualistica in stile wicca, cerimonie alla crowley, osman spare etc…)

  • patti di sangue (patti luciferini, vendere l’anima ad entità tenebrose in cambio di poteri paranormali, successo, fama, carriera)

  • religione di massa o spiritualità superficiale (promesse paradisiache, filosofia spiccia new age, psicomagia, pensiero positivo, legge attrazione)

  • inganno, raggiro, speculazione, finzione giuridica (imbrogliare i creduloni, sfruttare la fiducia e l’ingenuità altrui, predare risorse terzo mondo, farli sentire in debito, inferiori, bisognosi e fingersi salvatori generosi)

RICCHEZZA AUTENTICA

  • Senso di pienezza (sentirsi completi a priori)

  • Estinzione senso di mancanza (non sentirsi mai bisognosi, incompleti, lacunosi, inferiori)

  • Connessione diretta con la Sorgente (non occorrono sotterfugi, riti, mezzi indiretti, tecniche segrete per attirare ciò che si desidera)

  • Saper donare e ricevere senza attaccamento

  • Essere in grado di far circolare liberamente l’energia vitale (prana, qi), liberamente significa senza blocchi inconsci, psicosomatici, emotivi.

  • Saggezza (seguire l’intuito e l’ispirazione, diventare più creativi, ingegnosi, perspicaci, pragmatici)

  • Coltivare emozioni e sentimenti superiori

  • Provare un autentico desiderio di condivisione (non per tornaconto personale ma per il piacere di condividere, espandere, moltiplicare l’abbondanza interpersonale)

 

 

Raccolta in formato epub, pdf):

KILLUMINATI VOLUME 1, 2, 3 (Manipolazione Mentale, Nuovo Ordine Mondiale, Illuminati, Deep State)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: