NON PESTARE I PIEDI ALL’UNIVERSO e lasciati condurre dalla sua Danza Armoniosa…


Siamo viaggiatori nel cosmo, un turbinio di polvere di stelle che danza nei gorghi e nei vortici dell’infinito.
Sebbene la vita sia eter
na,le sue espressioni sono effimere,transitorie e fugaci.

 

Fate un passo indietro in modo che l’Universo possa farne uno in avanti.

Leggi il seguito di questo post »

FONDERSI CON LO SCOPO ULTIMO DELLA PROPRIA VITA


Leggi il seguito di questo post »

CAPIRE SE STESSI PER CAPIRE GLI ALTRI, IN 25 REGOLE (1° parte)


I miei nuovi blog:

1) https://trilogiazero.wordpress.com/

2) https://risvegliodalsognoplanetario.wordpress.com/

— >   52 PENSIERI PER VOLERSI BENE

—->  SETTE SEMPLICI TECNICHE, INTERVENTI RAPIDI ED EFFICACI PER ELIMINARE I PENSIERI NEGATIVI

Prendendo come punto di riferimento la psicologia individuale di Adler e partendo da esempi concreti, lo psicoterapeuta Erik Blumenthal offre una serie di strategie per migliorare la nostra vita quotidiana. Di seguito riporto gli aspetti più pratici e immediati che emergono dal suo libro “Capire se stessi per capire gli altri”.

Per prima cosa introduce i principi della psicologia individuale, per cui ogni essere umano:

è unico

è un essere sociale

è di uguale valore rispetto agli altri

persegue un fine

prende decisioni

è responsabile

è un’unità di corpo, anima e spirito

Dopo questa introduzione vediamo i punti salienti per capire se stessi – e di conseguenza capire gli altri:

1- SCEGLIERE CON MAGGIOR CONSAPEVOLEZZA

– Ogni pensiero, ogni sentimento, ogni desiderio, ogni aspettativa e ogni espressione è il risultato di una decisione, nella maggioranza dei casi presa inconsciamente.

Siamo noi stessi a determinare i nostri sentimenti e umori, anche se lo facciamo inconsapevolmente: Se scegliamo di avere sentimenti che pregiudicano i nostri rapporti con gli altri, significa che abbiamo un interesse personale ben preciso, anche se non ne siamo sempre coscienti….

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: